«Il Cittadino» intervista il sindaco Sara Casanova
L’intervista al sindaco Sara Casanova

«Il Cittadino» intervista il sindaco Sara Casanova

Ha affrontato i temi di attualità in un dialogo andato in onda ieri sulla pagina Facebook del nostro quotidiano

Dal binomio caldissimo cantieri/traffico - «i disagi ci sono, non ci nascondiamo dietro una foglia, ma l’obiettivo è risolvere le criticità» - alla trasformazione ex Consorzio, che dovrebbe portare in due anni all’apertura del punto vendita Esselunga a ridosso della stazione. E ancora i lavori diventati casi politici, come la vicenda Ferrabini - «l’azienda oggi è inadempiente» - ai piani green per Isolabella e Isola Carolina, fino al futuro in vista delle elezioni 2022, su cui non ha sciolto la riserva per un eventuale mandato bis. «Oggi penso a lavorare».

Il sindaco di Lodi Sara Casanova - «preferisco sindaco a sindaca, ma Sara va bene» - ospite della redazione de «Il Cittadino» ieri, in un colloquio sull’attualità e il futuro con il direttore de «Il Cittadino» Lorenzo Rinaldi e il caposervizio della cronaca Cristiano Brandazzi. Trenta minuti di intervista, in cui non sono mancati anche i riferimenti personali, in primis alla sua bimba, che ha iniziato in questi giorni la scuola dell’infanzia, «scuola pubblica», ma anche ai giorni durissimi dello scoppio dell’emergenza Covid o l’alluvione dell’Adda, che visse sulla sua pelle da residente della città bassa. «E chi l’ha vissuta sa bene quanto è importante avere una città resiliente»

CANTIERI E INIZIO DELLE SCUOLE: SI POTEVANO ANTICIPARE O POSTICIPARE?

«Via Serravalle e viale Giovanni XXIII sono due interventi attesi dalla città da anni. In via Serravalle è stato completato il marciapiede lato ospedale, oggi più ampio e senza barriere architettoniche e ci sarà poi una rotatoria nella parte bassa, che permetterà un migliore deflusso del traffico e metterà in sicurezza gli attraversamenti. Via Serravalle, però, non sarà a senso unico. Anche l’intervento su viale Giovanni XXIII è atteso da anni, perché come sappiamo i marciapiedi sono completamente dissestati. I tempi? Fosse per me farei tutto subito, ma una pubblica amministrazione ha un iter procedimentale da rispettare. In queste settimane stiamo cercando di creare meno disagio possibile: quando si fanno dei lavori i disagi ci sono, non ci nascondiamo dietro una foglia, ma l’obiettivo futuro è risolvere le criticità annose che questa città ha».

ISOLA CAROLINA E ISOLABELLA

«Sono due interventi unici su Lodi come dimensioni dei parchi e delle aree interessate. Per il parco dell’Isola Carolina abbiamo definito un intervento su più lotti e il primo da 515 mila euro prevede il rifacimento dei vialetti, la sistemazioni delle aree a gioco e l’arredo nel parco, l’area sgambamento cani e parità in autunno, il periodo migliore per opere di questo tipo. Il progetto Isolabella - per cui siamo quasi pronti a partire con i lavori - è fortemente voluto da me e dall’amministrazione comunale su un’area importante da oltre 50 mila metri quadri che diventeranno a bosco sul lato fiume. In un’ottica di valorizzazione e di percorribilità del lungoadda Bonaparte, credo possa dare alla città un polmone verde aggiuntivo e gradevole per i nostri cittadini, ma anche per chi verrà a fare una passeggiata in città».

BAR DEL PAESAGGIO: A CHE PUNTO SIAMO?

«Come privato cittadino avrei demolito immediatamente quel bar, perché purtroppo è un’opera risultata fallimentare. Oggi c’è una causa collegata e ci sono tutta una serie di elementi legati alla causa e al valore della demolizione, che stiamo mettendo a fuoco. Nelle prossime settimane potrò darvi un aggiornamento puntuale e preciso».

FERRABINI: LA LEGA SFIDUCIA L’ASSESSORE RIZZI?

«Ci tengo a dire che la piscina è un obiettivo del nostro mandato elettorale e su cui ci siamo spesi. Non solo io come sindaco, ma tutti i componenti della mia amministrazione, ma anche, nelle campagna elettorale, tutte le forze che hanno concorso alle elezioni. È indubbio, e anche qui non ho nessuna intenzione di nascondermi, che i lavori sono fermi: la ditta al momento è inadempiente e stiamo valutando ovviamente la maniera più corretta di poter procedere con l’obiettivo chiaro di poter sbloccare la situazione e portare a termine l’opera». C’è il rischio di un’altra stagione senza piscina? «Questo è un po’ il rischio: è ovvio che con l’ufficio tecnico e i miei collaboratori stiamo cercando di sviscerare le possibili strade da percorrere. Vogliamo fare la scelta più corretta per sbloccare quest’opera importante per la mia amministrazione e la città. Dal punto di vista politico credo per noi l’importante sia focalizzarci sul portare avanti i nostri obiettivi elettorali. E il lavoro deve essere svolto da tutti».

SCUOLE - PREVISTI 1,2 MILIONI DI LAVORI

«È uno degli obiettivi che ci siamo previsti come amministrazione la messa in sicurezza degli edifici scolastici della nostra città. Sono tanti, perché sono 26, ma credo che finora abbiamo portato risorse importanti e abbiamo fatto molti lavori, magari alcuni non visibili, come quelli sull’adeguamento sismico o sull’efficientamento energetico. L’ultimo pacchetto che abbiamo stanziato da 1,2 milioni riguarda cinque plessi: Cabrini, Spezzaferri, Barzaghi, De Amicis e Cazzulani»

ADDA E DIFESA DELLA CITTA

«Con orgoglio posso dire porteremo a termine l’ultima opera di difesa spondale in carico alla nostra amministrazione, ovvero la chiavica sulla roggia Molina, su cui stiamo già lavorando, mentre giovedì, con l’assessore regionale Foroni e l’assessore Fanfani, faremo il punto dei lavori sulla sponda sinistra, per l’ultimo tratto di lavori». E «non è detto che la partenza sia in carico alla prossima amministrazione».

EX CONSORZIO AGRARIO

«L’area in questione è centrale per la nostra città a ridosso della stazione, dove oggi c’è un sito da 28 mila metri quadrati con edifici fatiscenti. Abbiamo iniziato un percorso di piano integrato di intervento e c’è stato un iter amministrativo che ormai si è concluso. La convenzione è già stata firmata e ci sono due punti fermi: una sulla opere di urbanizzazione primaria esterne al comparto, che devono essere realizzate in 12 mesi, mentre per quelle interne si parla di 15 mesi. Oggi siamo alla partenza delle prime opere, che riguarderanno assi viari importanti della città, come le rotatorie di piazza Medaglie d’Oro, viale Dante e poi via Sforza. Sono opere importanti, ma non vogliamo creare una paralisi totale della città. E stiamo lavorando per evitarlo». Sull’apertura al pubblico del punto vendita Esselunga, l’orizzonte è «presumibilmente» quello del prossimo biennio: «È normale che ci possano essere dei ricorsi, sono legittimi. E hanno rallentato l’iter, ma il nostro obiettivo è concludere le opere».

SOTTOPASSO NINO DALL’ORO

«È vero che abbiamo ereditato un finanziamento e un progetto preliminare su quest’opera, ma irrealizzabile. Con questa amministrazione siamo ripartiti dalla progettazione preliminare e oggi siamo alla soglia della consegna del progetto esecutivo, dopo di che partiranno tutte le altre fasi per arrivare alla procedura dei lavori».

PRONTA AL MANDATO BIS?

«Io sono concentrata a portare a termine in questi ultimi mesi di mandato tutto quello che abbiamo messo in cantiere in questi anni». Se la coalizione le chiederà un nuovo impegno? «Nel momento in cui ci sarà questa possibilità, ne parleremo. Ho sempre preso tutto quello che faccio con enorme passione e responsabilità, dovuta anche a chi ha riposto in me la fiducia, non solo i partiti, ma anche gli elettori. Quindi voglio fare bene e portare tante cose buone e miglioramenti per la nostra città».

VACCINI E COVID

Se l’incipit dell’emergenza Covid è stato un momento durissimi - «allo tsunami i lodigiani hanno reagito con dignità e con estrema concretezza» - , sulla campagna vaccinale «come amministratore ce l’ho messa tutta per promuovere questa unica possibilità concreta che abbiamo per sconfiggere il virus». I dati su Lodi città «sono molto buoni. Siamo all’89 per cento per la prima dose e all’88 per la seconda dose. Oltre all’hub vaccinale di San Grato, abbiamo organizzato momenti di sensibilizzazione, come l’arrivo del camper vaccinale, che ha registrato un buon afflusso di cittadini».


© RIPRODUZIONE RISERVATA