È pronta “Casa Mia”: un aiuto agli anziani di Caselle Landi VIDEO

È pronta “Casa Mia”: un aiuto agli anziani di Caselle Landi VIDEO

Nasce il nuovo centro sociale polivalente, “per farli sentire come in famiglia”

Sara Gambarini

Un centro sociale polivalente unico, in cui gli anziani possano trovare spazi per socializzare, ma anche per essere assistiti. Si tratta di “Casa mia”, il nuovo progetto promosso a Caselle Landi dall’amministrazione comunale e che ha il nome in testa.

«È un progetto complesso, condiviso con altre realtà del territorio, L’Azienda Consortile e Dl società cooperativa, che offre a questa comunità l’opportunità di sentirsi sempre in famiglia – spiega il sindaco Piero Luigi Bianchi, affiancato dall’assessore ai servizi sociali Gaetano Tantardini -: negli spazi di via Garetti, in precedenza sede dello storico asilo (che ha trovato spazio nel polo scolastico in cui sono presenti anche elementi e medie), al piano terra, è stato creato un centro diurno che offre servizi integrati sociali, di assistenza qualificata e segretariato, in locali dotati di una cucina refettorio, di una palestrina - riabilitativa, di un bagno assistito e di locali che saranno messi a disposizione dei medici di base (in corso le pratiche burocratiche) e, mensilmente, di specialisti (c’è già l’interessamento di una psicologa), cui si aggiungono l’assistenza nel fare la spesa e altre attività». Fra queste il pasto: «Sia qui sia a domicilio – osserva la referente del centro, Chantal Rancati di Dl Coop -, e siamo aperti anche il sabato».

Il futuro dei piccoli Comuni come Caselle è infatti aggregare e di offrire servizi, per evitare l’isolamento e lo spopolamento: con “Casa mia” l’amministrazione ha attuato un più ampio piano che in paese ha voluto il polo scolastico - sportivo (con i tre ordini di scuola e il “palazzetto” attaccati) e quello sociale (dove al piano di sopra è attivo uno Sprar). Obiettivo che senza il sostegno delle associazioni non sarebbe comunque sostenibile


© RIPRODUZIONE RISERVATA