Dalla Regione 10 milioni di euro per tutti i Comuni del Lodigiano

Dalla Regione 10 milioni di euro

per tutti i Comuni del Lodigiano

Varato lunedì un piano triennale di aiuti economici per far ripartire le opere

Nove milioni e 700mila euro a favore dei Comuni del Lodigiano, di cui 700mila per la città capoluogo, e altri 60 milioni e 550mila euro a favore dei Comuni del Milanese, di cui 4 milioni di euro per la Città Metropolitana di Milano. È quanto deciso lunedì, dalla giunta regionale della Lombardia. Un vero e proprio Piano Marshall che si stima sarà in grado di mobilitare complessivamente risorse per 3 miliardi di euro: 400 milioni per Comuni e Province per opere immediatamente cantierabili, il resto per altre opere regionali. I fondi saranno spalmati tra il 2020 e il 2022.

Un “grazie” alla giunta regionale arriva dall’assessore lodigiano alla Protezione civile Pietro Foroni: «Siamo di fronte a uno sforzo poderoso, questo è il più grande piano di investimenti mai messo in campo da una Regione italiana, e di ciò dobbiamo ringraziare il presidente Fontana. Tre miliardi di euro per la Lombardia e quasi 10 milioni per i Comuni della sola provincia di Lodi testimoniano grande capacità di governo e un altissimo senso di responsabilità verso i propri concittadini e i territori colpiti da questa emergenza».

«Ringrazio il presidente Fontana e la Giunta che prendono decisioni concrete per il territorio mentre il Governo latita», dichiara il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Franco Lucente. Un plauso anche da Selene Pravettoni (Lega) e da tutti i sindaci del Carroccio.

Ai comuni andranno 348 milioni e 650mila euro per opere pubbliche da iniziare entro il 31 ottobre 2020; le Province, con 51 milioni e 350mila euro investiranno in viabilità ed edilizia scolastica. Ai Comuni fino a 3mila abitanti andranno 100mila euro entro ottobre, 20mila nel 2020 e 80mila nel 2021. Fino a 5mila abitanti: 200mila, 40mila e 160mila. Fino a 10mila abitanti: 350mila, 70mila e 280mila. Gli altri scaglioni sono da 20mila abitanti, 50mila, 100 mila, 250mila e oltre.

Altri 82milioni di euro andranno a favore del personale impiegato a fronteggiare il covid-19 e 10milioni a sostegno della riconversione delle imprese per la produzione di dispositivi di protezione individuale. Alle forze dell’ordine andranno gli introiti derivati dalle sanzioni comminate durante i controlli di questi giorni.

Provincia di Lodi

Abbadia Cerreto, Bertonico, Boffalora d’Adda 100mila euro, Borghetto Lodigiano 200mila, Borgo San Giovanni, Brembio , Casaletto Lodigiano 100mila, Casalmaiocco 200mila, Casalpusterlengo 500mila, Caselle Landi,Caselle Lurani, Castelgerundo, Castelnuovo Bocca d’Adda 100mila, Castiglione d’Adda 200mila, Castiraga Vidardo, Cavenago d’Adda, Cervignano d’Adda 100mila, Codogno 500mila, Comazzo, Cornegliano Laudense, Corno Giovine, Cornovecchio, Corte Palasio, Crespiatica, Fombio, Galgagnano, Graffignana, Guardamiglio, Livraga 100mila, Lodi 700mila, Lodi Vecchio 350mila, Maccastorna e Mairago 100mila, Maleo 200mila, Marudo 100mila, Massalengo 200mila, Meleti, Merlino e Montanaso 100mila, Mulazzano 350mila, Orio Litta, Ospedaletto Lodigiano, Ossago Lodigiano, Pieve Fissiraga, Salerano sul Lambro, San Fiorano 100mila, San Martino in Strada e San Rocco al Porto 200mila, Sant’Angelo Lodigiano 500mila, Santo Stefano Lodigiano, Secugnago, Senna Lodigiana 100mila, Somaglia e Sordio 200mila, Tavazzano con Villavesco 350mila, Terranova dei Passerini, Turano Lodigiano, Valera Fratta e Villanova del Sillaro 100mila, Zelo Buon Persico 350.000 mila.

Sudmilano

Carpiano 200mila, Cerro al Lambro 350mila, Colturano 100mila, Dresano 200mila, Locate Triulzi 500mila, Mediglia 500mila, Melegnano 500mila, Milano 4 milioni, Pantigliate 350mila, Paullo 500mila, Peschiera Borromeo 700mila, San Colombano al Lambro 350mila, San Donato Milanese 700mila, San Giuliano Milanese 700mila, San Zenone al Lambro 200mila, Tribiano 200mila, Vizzolo Predabissi 200mila.


© RIPRODUZIONE RISERVATA