Dalla Mea alla Cem: a Melegnano parte la rivoluzione dei rifiuti
Da sinistra Bertoli, Branca e Ravarini

Dalla Mea alla Cem: a Melegnano parte la rivoluzione dei rifiuti

Uno degli obiettivi del progetto è rendere migliore la raccolta differenziata

«Saranno molteplici i benefici derivanti dall’affidamento dell’igiene ambientale a Cem Ambiente, grazie al quale sarà possibile abbassare i costi e migliorare il servizio». Durante l’assemblea in municipio presentata dall’assessore all’ambiente Marialuisa Ravarini e visibile sulla pagina Facebook del Comune, ieri pomeriggio il sindaco Pd Rodolfo Bertoli ha presentato così la rivoluzione della raccolta rifiuti, che è sempre stato il core business di Mea, la storica società per azioni a maggioranza comunale. «Saranno diversi i vantaggi derivanti dal passaggio del servizio a Cem, società completamente pubblica che attualmente serve 68 Comuni per una popolazione stimata in 630mila abitanti - sono state le sue parole -. Con gli altri centri del Melegnanese già coinvolti nel progetto, penso in primis a una raccolta rifiuti omogenea su scala territoriale: tutto questo renderà possibile un’ottimizzazione del servizio, i cui costi saranno inferiori rispetto agli attuali. Stiamo parlando di risparmi complessivi stimati in 500mila euro, a cui si affiancherà un efficientamento della raccolta differenziata, che oggi vede invece Melegnano in forte sofferenza». Per quanto riguarda i 18 operai e i due impiegati oggi occupati nel servizio per conto di Mea, verranno tutti riassorbiti da Cem Ambiente, a cui verrà ceduta anche la piattaforma ecologica in viale della Repubblica. «Entrando nella compagine azionaria - ha ribadito il sindaco Bertoli - avremo poi l’opportunità di orientare le scelte strategiche della società, sulle cui decisioni fondamentali potremo dunque dire la nostra».

La parola è passata quindi al sindaco di Carpiano Paolo Branca, che ha raccontato l’esperienza del Comune alle porte di Melegnano, dove da ormai cinque anni Cem Ambiente gestisce l’igiene ambientale. «Tra il 2016 e il 2020 siamo passati dal 60 all’82 per cento di raccolta differenziata, il bilancio è sicuramente positivo - ha chiarito il sindaco Branca -: l’ingresso di Melegnano favorirà quella territorialità sempre più auspicata in svariati settori della vita locale». È toccato infine al consulente del Comune Ciro D’Aries spiegare tecnicamente l’operazione che, ha precisato, risponde pienamente al concetto di congruità e va nell’interesse della collettività. Sino al 13 ottobre anche i cittadini di Melegnano potranno inviare domande e considerazioni con oggetto “Adesioni Cem” all’indirizzo mail [email protected], il materiale è disponibile sul sito www.comune.melegnano.mi.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA