Contro lo spaccio nei campi arriva anche l’elicottero

Contro lo spaccio nei campi arriva anche l’elicottero

Blitz dei carabinieri tra Graffignana e Borghetto, controllate 45 persone

Dopo il “fermi tutti” per i divieti di circolazione contro il coronavirus, è ripreso lo spaccio nei campi del Lodigiano. Per contrastare con ancora maggiore decisione il fenomeno i carabinieri hanno messo in campo uno degli elicotteri del Secondo Nucleo Elicotteristi Carabinieri di Orio al Serio e nelle scorse ore hanno identificato 45 persone tra Borghetto e Graffignana; trenta di loro erano già state segnalate in passato come tossicomani, il che fa presumere che non si trovassero nella zona per caso. Anche perché nel corso del servizio i militari della stazione di Borghetto e di Sant’Angelo e della compagnia di Lodi hanno fermato un marocchino di 21 anni residente a Piacenza che aveva 10 grammi di hascisc, puntualmente sequestrati. Il giovane, cui è stata ritirata subito la patente, è stato segnalato alla prefettura ma anche sanzionato per aver lasciato senza motivi legittimi la propria regione. Era arrivato in quella che è stata individuata come nuova zona di spaccio a bordo di una potente moto Kawasaki ed è stato anche proposto per il foglio di via obbligatorio.

Nel servizio sono state fermate altre quattro persone, con ogni probabilità finite in quel posto per approvvigionarsi di narcotico, ma tornati a casa a mani vuote e con una sanzione amministrativa da pagare per aver violato le norme in materia di coronavirus, e un’altra per aver circolato con l’auto mancante della prevista copertura assicurativa. Fermato anche un 41enne di Lodi con la patente scaduta da 13 anni.

A fine servizio, poi, l’elicottero è atterrato a Borghetto Lodigiano nell’area giostre antistante via XXV Aprile, dove sarà costruita la nuova caserma dei carabinieri, dove l’equipaggio è stato salutato dal sindaco Giovanna Gargioni, risultando al contempo un ottimo spot nell’ambito dell’iniziativa “Cultura della Legalità” e un piacevole momento per i numerosi bambini accorsi, che non hanno perso l’occasione di farsi fotografare accanto al velivolo .


© RIPRODUZIONE RISERVATA