Codogno, la consigliera Baffi derubata  sul treno che la riportava a casa
Il consigliere regionale Patrizia Baffi

Codogno, la consigliera Baffi derubata

sul treno che la riportava a casa

Un ladro le ha sottratto la borsa contenente computer e documenti: l’episodio rilancia il tema della sicurezza sui convogli

La consigliera regionale di Italia Viva Patrizia Baffi è stata vittima di un furto sul treno che la riportava a Codogno dopo una riunione a Palazzo Lombardia. Salita sul Milano-Mantova delle 19.15 è stata derubata della borsa in cui teneva i documenti e il suo pc. «Non mi sono accorta di niente, non so chi sia stato – spiega ancora frastornata -. L’avevo riposta nel bagagliaio sopra, la borsa era di quelle in tessuto plasticato di Bulla Sport con la tracolla, è comoda, non viaggio mai con la ventiquattrore e dentro c’erano un bel po’ di documenti e il computer».

L’episodio rilancia il tema della sicurezza sui treni che, specialmente in certi orari, complice lo smartworking, circolano semi vuoti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA