CAVACURTA Tentano di bruciare la falegnameria Orlandini
La falegnameria dopo il rogo

CAVACURTA Tentano di bruciare la falegnameria Orlandini

Atto doloso di notte, provvidenziale l’intervento di un cittadino che ha circoscritto le fiamme con secchiate d’acqua

Ancora fiamme nella Bassa e in piena notte, la prontezza di un cittadino evita che l’incendio all’esterno della storica falegnameria Orlandini divori anche gli interni.

È successo tra mercoledì e giovedì, quando intorno alle 3.30 i vigili del fuoco sono arrivati in via San Rocco a Castelgerundo, località Cavacurta, per spegnere l’incendio che stava divampando all’esterno della falegnameria. Sembra certa l’origine dolosa del rogo. A terra, infatti, c’erano chiazze lasciate da materiale oleoso, infiammabile, gettato sulla porta prima che le fiamme iniziassero a propagarsi. A essere coinvolto parzialmente il portone scorrevole d’accesso alla falegnameria, nata nel 1920 e da anni proprio nei locali di via San Rocco, con piccole porzioni di vetro crepate e il classico “baffo” nero dato dal fumo e dal calore che ha annerito la parete esterna.

Approfondisci l'argomento sulla copia digitale de Il Cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA