Bonus per biciclette e monopattini, il “click day” parte in salita

Bonus per biciclette e monopattini, il “click day” parte in salita

Il sito internet per richiedere il contributo da 500 euro è andato subito in tilt, mezzo milione di utenti in attesa

Click day “intasato” per il bonus mobilità: sul sito internet, attivo dalle 9 di stamattina, ci sono fino a 500mila utenti in attesa di poter ricevere il contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500 per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica. Per chi è riuscito a collegarsi c’è anche il rischio di una brutta sorpresa: diversi utenti segnalano che lo Spid di Poste non viene riconosciuto e dunque non è possibile completare la procedura.

“Il bonus mobilità alle ore 15 era di 66 mila cittadini che sono rimasti soddisfatti tra i voucher e i rimborsi. C’è una lista d’attesa molto lunga. Quindi grande interesse. Il sito ha inizialmente sofferto particolarmente perché c’è stato un interesse congiunto nell’unità di tempo da parte di tantissimi. Ho parlato personalmente con l’amministratore delegato di Sogei e l’amministratore delegato delle Poste Italiane in particolare per la vicenda Spid. Stanno cercando le soluzioni tecniche per velocizzare il servizio e assicuro che noi daremo soddisfazione nel più breve tempo possibile a tutti i cittadini richiedenti e confermo che nessun cittadino verrà lasciato indietro per le prenotazioni dei voucher o il rimborso domani dopo domani e nei giorni a seguire. Noi non lasceremo indietro nessuno cittadino”. Lo afferma il ministro dell’ambiente Sergio Costa a Due ruote di Alessandra Schepisi su Radio 24.


© RIPRODUZIONE RISERVATA