«Bcc, fusione Centropadana-Borghetto entro fine 2020»

«Bcc, fusione Centropadana-Borghetto entro fine 2020»

Pastore, direttore generale di Iccrea Banca, traccia la strada. Centropadana dovrà ridurre personale e filiali

«L’obiettivo è completare la fusione entro il 2020. Le banche a breve si scambieranno le lettere d’intenti, non servirà due diligence perché entrambe sono vigilate dalla nostra capogruppo». Mauro Pastore, direttore generale di Iccrea Banca, traccia in esclusiva per il «Cittadino» la “road map” che porterà fra pochi mesi alla fusione tra Bcc Centropadana e Bcc di Borghetto Lodigiano. L’operazione darà vita a una banca di credito cooperativo «con 20mila soci, 66 filiali, una raccolta di 1,5 miliardi di euro e impieghi per 1,2 e una massa amministrata complessiva di 2,7 miliardi - aggiunge Pastore -: si dovrà passare dalle assemblee straordinarie dei soci, che si terranno ragionevolmente in autunno».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 18 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA