Assieme a Giulia Scotti i prodotti lodigiani arrivano su Instagram
Giulia Scotti con alcuni prodotti che promuove sul canale Instagram

Assieme a Giulia Scotti i prodotti lodigiani arrivano su Instagram

I negozi promossi gratuitamente dalla influencer

Il rilancio delle attività lodigiane del terziario passa anche dai social network. È il messaggio che porta avanti (accompagnato dall’hashtag #SupportYourLocals) il progetto di Giulia Scotti, studentessa in farmacia ma anche influencer sul canale social oggi forse più in voga, Instagram: dalla scorsa settimana la 23enne lodigiana sta mostrando, attraverso una serie di “storie”, i prodotti di alcune realtà lodigiane agli oltre 11mila follower del suo profilo.

«È un’idea nata quasi dal nulla - racconta Giulia, sorella maggiore di Edoardo Scotti, azzurro e campione del mondo Under 20 nell’atletica al lavoro per coronare il sogno olimpico di Tokyo 2021 -, vedendo le proteste a inizio mese di tutte quelle attività che restavano chiuse per dpcm. Conoscendo molto bene il mondo dei social mi sono sentita in dovere di aiutare la mia comunità agendo in prima persona. Attraverso le storie illustro i prodotti dei singoli esercizi: la speranza è aiutarli a incrementare le vendite, soprattutto per chi fa delivery».

La “vetrina” proposta da Giulia Scotti è ovviamente completamente gratuita: «Molti negozi li ho contattati io, alcuni invece mi hanno scritto direttamente: sono circa 25 gli esercenti cui ho finora dato spazio. Il Lodigiano è ancora relativamente poco “social”, ma i primi risultati sono già arrivati: molte attività hanno già aderito e hanno potuto constatare un incremento di ordini grazie a questo servizio».

Sul profilo della lodigiana hanno trovato spazio non solo negozi di alimentari, ristoranti e bar, ma pure cartolibrerie: con una storia ha trovato visibilità pure la sezione di Lodi della Croce rossa, per la quale qualche anno fa Scotti (che lavora anche come modella per un’agenzia a Milano e come social media manager) aveva già agito da influencer in una campagna contro la violenza sulle donne.

«Alcuni negozi mi hanno già chiesto di poter mettere nella mia “vetrina” le prossime proposte natalizie» chiosa Giulia: in questo 2020 difficilissimo per il settore terziario anche Instagram è un alleato molto prezioso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA