Assalto all’alba, rapinatore solitario svuota la cassaforte del Conad di Codogno

Assalto all’alba, rapinatore solitario svuota la cassaforte del Conad di Codogno

L’uomo ha minacciato i dipendenti con una pistola chiudendoli in una stanza ed è fuggito con alcune migliaia di euro di bottino

Ha atteso l’arrivo dei dipendenti per poi farsi aprire la cassaforte e fuggire nelle campagne di Codogno. Rapina a mano armata riuscita questa mattina al Conad di viale dei Mulini. Il colpo è avvenuto prima dell’apertura del punto vendita alle porte del centro città. Secondo quanto appreso sino ad ora, i primi dipendenti arrivati nel posteggio, intorno alle 7, si sono trovati faccia a faccia con un uomo che, armato, avrebbe intimato loro di aprire uno degli accessi.

Dopo essere entrato, ha fatto sì che questi non potessero bloccarlo nel suo intento isolandoli in una stanza. Prima però il malvivente si è fatto consegnare le chiavi della cassaforte da un addetto. Aperto quindi il forziere, ha sottratto ciò che era contenuto all’interno. Quanto presente è ancora in fase di quantificazione, ma si parla di alcune migliaia di euro. Concluso il colpo, l’uomo, senza l’aiuto di un complice, è così fuggito dirigendosi verso la ciclabile che si incrocia con la 234. Su quanto accaduto indagano i carabinieri della Compagnia di Codogno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA