A Colturano e a Tavazzano una banda di ladri nelle scuole
La scuola elementare di Balbiano di Colturano

A Colturano e a Tavazzano una banda di ladri nelle scuole

Colpi nel fine settimana, rubati computer, soldi e merendine

Ancora le scuole nel mirino delle bande di ladri che non risparmiano i distributori di bevande e i dispositivi elettronici utili per lezioni interattive e didattiche a distanza. Questa volta a essere colpiti sono stati i plessi di Tavazzano e Colturano. I blitz sono avvenuti sicuramente nel fine settimana appena trascorso. Senza ombra di dubbio nella notte tra sabato e domenica quello alla materna di Tavazzano. A essere asportato è stato un computer, con l’allarme scattato intorno all’1.15. Nella giornata di ieri il sindaco Francesco Morosini, di concerto con gli agenti della polizia locale dell’Unione Nord Lodigiano e l’ufficio tecnico, ha effettuato un sopralluogo, con la denuncia effettuata anche ai carabinieri. «A breve andremo a potenziare le sirene antifurto – spiega il primo cittadino -. Lo faremo non solo alla materna di Villavesco ma anche al Teatro Nebiolo». Non è la prima intrusione negli ultimi sette giorni invece quella subita dalla scuola elementare di Colturano. «I primi danneggiamenti ai distributori automatici risalgono infatti a circa cinque giorni fa – spiegava ieri il sindaco Giulio Guala -. Questa mattina (ieri, ndr) le collaboratrici scolastiche al momento dell’apertura dopo la chiusura degli ultimi giorni si sono accorte dell’intrusione». Ancora in fase di quantificazione precisa quanto sparito, così come quando sia avvenuto il furto, ma sicuramente si parla di «due tablet e tre computer – aggiunge Guala -. Subito sono intervenuti i carabinieri di Melegnano, che ringrazio, per effettuare un sopralluogo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA