Bakary sfreccia contro il razzismo
Bakary Dandio a Cernusco

Bakary sfreccia contro il razzismo

Intanto la fanfullina Lucrezia Lombardo è pronta all’avventura nei tricolori Allievi: correrà i 100 metri ad Agropoli

Lodi

Più veloce di tutti, più forte del razzismo. È la bella parabola di Bakary Dandio, 21enne atleta di origini senegalesi figlio adottivo dalla famiglia Pozzi di Melegnano, che a circa 4 mesi dal vergognoso episodio nel quale, introdottosi nel cortile della sua abitazione, ignoti ne imbrattarono i muri con scritte a sfondo razzista, si è regalato una grande impresa in pista: alla seconda competizione in ambito federale in carriera è giunto secondo nel “Festival regionale della velocità” di Cernusco sul Naviglio, scendendo per la prima volta in carriera sotto i 49 secondi (48”95).

Lucrezia Lombardo

Intanto una lodigiana è pronta ad affrontare l’avventura dei campionati italiani Allievi. Si tratta della fanfullina Lucrezia Lombardo, 17enne che venerdì sarà in pista ad Agropoli, provincia di Salerno, nei 100 metri. Insieme alla 17enne altri due portacolori della Fanfulla, impegnati nei tre giorni di gare in questo weekend: i gemelli Susanna e Tiziano Marsigliani, entrambi iscritti a 800 e 1500.

Nel frattempo nel nostro territorio l’estate si conferma tempo di corse podistiche non competitive: venerdì sera (ritrovo alle 18) appuntamento con la terza “Dosso Run by Night” organizzata dai Raptorunners di Lodi Vecchio. Domenica si corre a Zivido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.