Amatori, l’Eurolega si complica
De Rinaldis e Illuzzi nel cuore dell’area del Reus (foto Vanelli)

Amatori, l’Eurolega si complica

Battuti a Reus e scavalcati, ora i giallorossi dovranno vincere nell’ultimo turno e sperare che il Porto batta i catalani

Adesso si fa dura. Maledettamente dura. L’Amatori perde 6-3 a Reus e viene scavalcato proprio dai catalani al secondo posto in classifica del proprio girone di Eurolega. Un risultato che, complice la differenza reti ora negativa con gli spagnoli, obbliga la squadra di Resende a vincere contro il Saint Omer nell’ultimo turno e a sperare che il già qualificato Porto faccia altrettanto con il Reus.

In Catalogna dopo il botta e risposta iniziale a decidere è la maggior freddezza sottoporta dei padroni di casa, che piazzano un primo break volando sul 4-1 e, complici gli errori su tiro piazzato di Verona e Compagno, resistono alla reazione giallorossa prima di piazzare l’allungo decisivo. Vana la rete nel finale di Querido. «Queste sono partite nelle quali non si possono fare certi errori», lamenta il presidente dell’Amatori Roberto Citterio, conscio come il cammino per i quarti adesso sia estremamente in salita.

Al centro Resende e Citterio

Anche il tecnico dei giallorossi, Nuno Resende, è amareggiato per la prestazione: «Non possiamo regalare situazioni che conoscevamo e che avevamo preparato in allenamento», dice Resende, puntando anche il dito contro l’arbitraggio per un paio di tiri piazzati concessi al Reus e per la mancata espulsione di Cristian Rodriguez dopo una manata a Verona. L’occasione per rifarsi è comunque dietro l’angolo: martedì sera, in campionato, l’Amatori ospita il Forte dei Marmi per confermarsi in vetta alla classifica. Sperando che non finisca con un altro sorpasso...

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 18 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.