Viviani e Nava, promesse a rete
Maria Vittoria Viviani

Viviani e Nava, promesse a rete

I due lodigiani in rampa di lancio alle prese con percorsi differenti

Lodi

Due tennisti in rampa di lancio nel Lodigiano. Una, Maria Vittoria Viviani, che ha già fatto il suo debutto nei tornei Wta e che continua a coltivare con passione e impegno il sogno di diventare professionista. L’altro, Giacomo Nava, più giovane e ancora alle prese con il percorso scolastico e i ragionamenti utili a capire cosa farà da grande. Le loro storie sul “Cittadino” in edicola oggi, giovedì 17 gennaio.
Per Viviani quest’anno diventa operativo l’Itf Transition Tour, circuito “anticamera” del Wta Tour che racchiuderà tutti i tornei da 15mila dollari di montepremi, ovvero quelli in cui Viviani nel 2018 ha conquistato i 20 punti che l’hanno collocata in 1224esima posizione mondiale in singolare.«Il Transition Tour è un’arma a doppio taglio - dice la giocatrice -: salire rapidamente gradini in questo nuovo circuito è un obiettivo alla portata, ma trovare spazio nei tornei da 25mila dollari (il primo “gradino” delle competizioni Wta, ndr) resta complicato».

Giacomo Nava

Il 16enne Nava per ora dà la precedenza allo studio sullo sport: «Alcuni dei miei avversari si allenano già come dei professionisti, quest’anno ho affrontato anche un allievo dell’accademia di Rafael Nadal a Maiorca: per me la priorità resta la scuola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.