La porta accanto apre a una terribile verità

Vincenza Formica

Mentre Marco e Anne sono a cena dai vicini, la loro piccola Cora viene rapita, sebbene i due si siano avvicendati ogni mezz’ora a controllarla. Anne, che soffre di depressione “post partum”, non voleva andare alla festa, non voleva lasciare la bimba da sola dopo che la baby sitter aveva dato forfait, ma il marito aveva insistito e per di più non aveva fatto che flirtare con Cynthia, l’avvenente vicina. Anne lo ritiene responsabile, mentre i suoi ricchi genitori accorrono proponendo un riscatto e la stampa li assedia. Il detective Rasbach sospetta da subito che si tratti di un caso strano e difficile da risolvere: non ci sono tracce di estranei nella casa, la porta è aperta. Questo thriller, grande successo internazionale, ruota attorno a pochi personaggi: all’inizio la vicenda appare immobile e la polizia incapace di farvi fronte. Ma a un certo punto la narrazione si sblocca e si susseguono svariati colpi di scena, finché cose non dette e insospettabili vengono a galla piano piano, conducendo il lettore a un inatteso e terribile finale.

Shari LapenaLa coppia della porta accantoMondadori, Milano 2016, pp. 288, 19 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.