Gli ideali di Oriana Fallaci nella battaglia di “Un uomo”

F. Fr.

I più giovani conoscono l’Oriana Fallaci battagliera post 11 settembre, la strenua paladina dei valori occidentali sull’Islam fondamentalista e terrorista, autrice del pamphlet La rabbia e l’orgoglio; meno invece della grande giornalista, inviata di guerra e scrittrice si conoscono le opere precedenti a quella data, nonostante le continue ristampe, anche a larga distribuzione, e buon ultimo viene ripubblicato nella Bur, Un uomo, uno dei suoi libri più intensi e autobiografici: il racconto della vita di Alexander Panagulis, poeta e rivoluzionario greco che si oppose al regime dei Colonnelli, con cui la Fallaci ebbe un legame sentimentale. Ma è anche il racconto di grandi incontri, di feroci prese di posizione e di ideali intransigenti. Insomma, di un’epoca, un decennio, gli anni Settanta, ai quali molti oggigiorno guardano come un’età irripetibile.

Oriana FallaciUn uomoBur, Milano 2016, pp. 672, 16 euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.