La città è ridotta a uno schifo, ritorniamo ai cassonetti?

La città è ridotta a uno schifo, ritorniamo ai cassonetti?

Gianni Novello Lodi

Vorrei proporre al giovane assessore Tarchini un suggerimento sullo scandalo dei rifiuti a Lodi: perché non abbandonare quest’idea nefasta della raccolta porta a porta e tornare ai bei cassonetti, verdi e/o marrone, del passato? Se l’assessore facesse una passeggiata per viale Rimembranze e viale Italia il martedì (carta) e il venerdì (plastica), con quegli orribili e antiestetici bidoni bianchi e gialli, spesso e volentieri insufficienti per la mole di carta e plastica, per non parlare dei sacchi di plastica rotti con tutto il contenuto per terra, penso ci farebbe un pensierino.

Costerebbe davvero di più scaricare più spesso e ripulire i cassonetti? Io penso di no e ci guadagnerebbe l’estetica di una città ridotta ad uno schifo permanente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.