Da oltre due anni l’accesso alla scalinata è sbarrato

Da oltre due anni l’accesso alla scalinata è sbarrato

Nuovi problemi per la “salita Federico II” di Lodi

Nella già ingarbugliata vicenda della chiusura della scalinata Federico II le ultime informazioni fornite alla stampa dal Comune hanno creato ulteriore confusione e allontanato la possibilità di capire come stiano effettivamente le cose, ad oltre due anni da quando l’accesso alla scalinata è stato sbarrato e dopo ben 5 pronunciamenti in un anno e mezzo della Commissione per il Paesaggio.

Mentre si aspetta che Enel Sole ottemperi finalmente alle prescrizioni sul rivestimento esterno della nuova cabina elettrica di piazzale Zaninelli (che dovrebbe essere realizzato in mattoni in vista), bisogna infatti ricordare che i lavori di demolizione del fabbricato che ospitava la vecchia cabina hanno già ottenuto il parere positivo della Commissione per il Paesaggio l’8 novembre 2018 e sulla base di quel parere, nonché di quello espresso il 13 dicembre 2018 dalla Soprintendenza, il Comune ha rilasciato il 16 gennaio 2019 l’autorizzazione paesaggistica a favore della Fondazione Cosway (proprietaria dell’immobile). Dopo di che, per dare il via ai lavori sarebbe servito soltanto richiedere e ottenere il permesso di costruire.

Si scopre invece che, stando a quanto riferito dall’amministrazione comunale, la situazione resta bloccata perché secondo Enel Sole sarebbe “impossibile evitare il cedimento di una porzione del muro adiacente alla struttura della vecchia cabina”. Ma se la struttura della vecchia cabina è destinata ad essere demolita dalla Fondazione Cosway ed i lavori di demolizione sono già stati autorizzati, cosa c’entra Enel Sole, che al più da quella struttura deve solo rimuovere la vecchia cabina?

Secondo il Comune la questione è stata affrontata il 16 aprile dalla nuova Commissione per il Paesaggio (nominata il 3 aprile), in una riunione di cui sul sito non si trova però il verbale (la pagina è ferma al 31 gennaio e riporta ancora la precedente composizione della Commissione): in attesa della prossima riunione annunciata per il 9 maggio, sarebbe quindi indispensabile che per trasparenza e giusta informazione quel documento venisse reso noto.

Andrea Furegato - consigliere comunale di Lodi (Pd)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.