Perché è tutto fermo da mesi e mesi perla salita Federico II?

Perché è tutto fermo da mesi e mesi per
la salita Federico II?

Lodi

Il 5 novembre 2018 ho scritto al comune di Lodi se ci fossero aggiornamenti in merito ai lavori di ripristino della salita Federico II, di nuovo fermi.

Il 12 novembre l’architetto Claudia Rizzi assessore ai Lavori Pubblici, Edilizia Privata, Patrimonio, Manutenzioni, Decoro Urbano del Comune di Lodi mi ha risposto nei termini seguenti.

«Il progetto presentato da Enel Sole per la demolizione del manufatto che conteneva la vecchia cabina di distribuzione dell’energia elettrica ha ricevuto in data 8 novembre parere positivo da parte della Commissione Paesaggio. La pratica passerà ora al vaglio della Soprintendenza per proseguire il suo iter di approvazione che potrà avvenire entro 60 giorni. Concluso positivamente anche questo passaggio, Enel Sole potrà presentare la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) e procedere quindi con i lavori. Il progetto, nello specifico, prevede la totale demolizione del fabbricato, che allo stato attuale rappresenta la causa per cui la scalinata è stata interdetta al pubblico passaggio, nonché la risistemazione dell’area su cui lo stesso attualmente insiste. Come avrà quindi potuto capire gli iter autorizzativi non sono propriamente veloci, ma la “macchina” è ormai in moto e sono ben definiti i vari passaggi che ci serviranno per poter finalmente dare apertura al passaggio pedonale».

Siamo ormai a fine febbraio, ma i lavori sembrano ancora fermi. Nel sottolineare di nuovo il disagio per i cittadini provocato dalla chiusura di questa scalinata, chiedo all’assessore aggiornamenti in merito nella speranza che si possa arrivare a breve alla sua riapertura. Cordialmente

Roberto Coronelli

Lodi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.