Consumo del suolo: “mangiati” 3mila campi di calcio in 16 anni

Basta prendere il manto erboso di “San Siro”. E moltiplicarlo per 3082 volte, in tutto il Lodigiano. È quanto ha perso in termini di campi coltivati e prati, la provincia di Lodi in 16 anni. Esattamente 2201 ettari, con un consumo del 3,41 per cento di suolo agricolo. In larghissima parte trasformato in cemento. Per far posto a villaggi residenziali, giganti del commercio - l’asta della provinciale 235 ne è un esempio eloquente - , capannoni produttivi, in cui ha avuto un peso determinante il boom della logistica. Sono inclementi per l’identità agricola del Lodigiano, i dati elaborati in uno studio congiunto da Legambiente e Coldiretti e corredati da un dossier fotografico con fotografie aeree e confronti su zone specifiche di tutta la regione Lombardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.