La ripresa nel Lodigiano con 3mila posti di lavoro in arrivo

La ripresa nel Lodigiano con 3mila posti di lavoro in arrivo

Andrea Soffiantini

Sono oltre 3.000 le assunzioni nel mondo del lavoro previste nel Lodigiano nel trimestre luglio-settembre. Lo dice l’indagine Excelsior, il sistema informativo attivato dall’Unione italiana delle Camere di commercio e dal Ministero del lavoro (tramite l’Anpal, l’Agenzia nazionale delle politiche attive per il lavoro) allo scopo di tracciare il quadro previsionale della domanda di lavoro e dei fabbisogni professionali e formativi espressi dalle imprese.

Le assunzioni previste sul nostro territorio, riferisce l’indagine, sono per l’esattezza 3.030 e ad assumere saranno soprattutto le imprese con meno di 50 dipendenti. Il 27 per cento delle assunzioni sarà effettuato con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, il 73 per cento con un contratto a termine. I posti saranno occupati nel 41 per cento dei casi da giovani con meno di 30 anni. Quanto alla ripartizione dei profili, gli inserimenti riguarderanno per il 30 per cento operai specializzati e conduttori di impianti, per il 25 per cento personale del commercio e dei servizi, per il 19 per cento dirigenti, specialisti e tecnici, per il 16 per cento personale generico, per il 10 per cento impiegati. In dettaglio, scorrendo il quadro delle attività più richieste, si prevedono 420 assunzioni di operai e di personale non qualificato, 250 assunzioni di commessi e addetti qualificati per le attività nei negozi e negli esercizi commerciali all’ingrosso, 210 assunzioni fra cuochi, camerieri e addetti nel settore turistico, 120 fra dirigenti, tecnici con elevata specializzazione in campo informatico, ingegneristico e della produzione, altri 120 fra tecnici delle vendita e del marketing e della distribuzione commerciale.

A livello regionale - riferisce l’indagine Excelsior - le assunzioni previste nel trimestre preso in considerazione sono 189.100, mentre a livello nazionale se ne prevedono 969.000.

“I dati del trimestre che riguardano il Lodigiano - commenta Pierfrancesco Cecchi, presidente della Camera di commercio di Lodi - mostrano il consolidarsi di una tendenza positiva per la nostra occupazione. La previsione è infatti superiore a quelle delle precedenti indagini. Siamo in linea con una ripresa economica che tende a consolidarsi e che rappresenta un’opportunità da cogliere per assicurare al nostro territorio una prospettiva equilibrata di sviluppo. Il Lodigiano si meriterebbe però che ogni trimestre fosse accompagnato da un segno positivo che rappresentasse non solo un segnale stagionale, ma una crescita strutturale e stabile”.

In questi giorni, informa la Camera di commercio di Lodi, è in corso la rilevazione sulle assunzioni previste nel trimestre ottobre-dicembre: da qui l’invito rivolto alle imprese che fanno parte del campione (e che hanno ricevuto tramite posta elettronica certificata la richiesta di partecipare all’indagine) a rispondere al questionario on-line.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.