Il “fuori festival” cresce ancora: il circuito Off a quota 59 mostre
L’Enorafo nella galleria di piazza Vittoria: una delle sedi del circuito Off (foto Gaudenzi)

Il “fuori festival” cresce ancora: il circuito Off a quota 59 mostre

Bar, strade, luoghi della cultura: la sezione collaterale trasforma la città in un palcoscenico per le immagini

Non è semplicemente la sezione collaterale del Festival, ma è uno spazio libero, un’occasione di confronto e di condivisione tra fotografi di tutta Italia, uniti dalla stessa passione. Parallelamente alle mostre del Festival della Fotografia Etica, la sezione Off si sta ritagliando una dimensione tutta sua, capace di trasformare davvero ogni strada di Lodi in un palcoscenico per immagini e progetti fotografici di spessore, con ben cinquantasette mostre in trentaquattro luoghi diversi.

Il circuito Off al Nazionale

«In realtà sono cinquantanove mostre, e trentacinque location - precisa Roberto Menardo, responsabile dell’Off -. Proprio in questi giorni stiamo allestendo altre due mostre nello spazio Coop: siamo sempre al lavoro”. Il “fuori festival” è diffuso ovunque: ci sono scatti nei bar, nei negozi, nei luoghi della cultura come il Museo della Stampa di via della Costa, che ospita ben sette mostre, o il teatro alle Vigne, dove sono allestiti sei progetti fotografici».

Passeggiando per le sedi delle mostre Off (tutte elencate sul sito del festival, o nella locandina che viene distribuita in biglietteria), si notano infatti sperimentazioni e immagini tradizionali, lavori che potrebbero tranquillamente stare nel circuito principale del Festival ma anche trovate originali e sconvolgenti: «L’unica cosa che accomuna i lavori, è inutile dirlo, è la qualità – dice Menardo -. Secondo noi la qualità media è molto alta anche quest’anno: abbiamo fatto fatica a scegliere».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.