Un sabato a ritmo di “Accademie”
Lo spettacolo serale del Laus Raqs Festival alla Gerundia(foto Crespiatico)

Un sabato a ritmo di “Accademie”

Dal Raqs Festival alla Gerundia all’open day in note della Gaffurio, la cultura è stata protagonista a Lodi nel weekend

Due storiche accademia, una città in comune. E un amore, anche, condiviso. Sono la Gerundia e la Gaffurio, due istituzioni storiche per Lodi. Che a Lodi, sabato, hanno dedicato due appuntamenti importanti: il Raqs Festival, per la Gerundia, nella sua sede di via Besana, e l’originale “open day” musicale organizzato dalla Gaffurio.

In una lunga giornata scandita da stage, workshop, balli e culminata con un bello spettacolo serale, con la terza edizione del Raqs Festival la Gerundia ha riproposto il fascino e le mille sfaccettature delle danze orientali. Il tutto con un approccio che sta guadagnando sempre più interesse: «Le danze orientali stanno prendendo sempre più piede in Italia, grazie anche agli importanti festival di Milano e Torino - ha spiegato Pietro Farina, presidente della Gerundia -. Il Laus Raqs si distingue dagli altri eventi di questo tipo perché non è monotematico, non si concentra su una sola disciplina ma offre una panoramica di tutte le diverse sfumature e contaminazioni delle danze etniche».

Un’esibizione sabato alla Gaffurio (foto Crespiatico)

Incastonato nel centro storico e collegato al Tempio Civico dell’Incoronata, il “gioiello” Gaffurio ha invece aperto per tutto il pomeriggio le sue stanze ai curiosi e, contestualmente, alla scoperta della magia di tanti strumenti: «Solitamente gli spazi delle aule non sono aperti al pubblico, dato che al loro interno si svolgono le lezioni - ha raccontato il direttore dell’Accademia Gaffurio Marcoemilio Camera -. L’idea è nata dalla volontà di rendere accessibili tutti gli spazi della nostra accademia per un giorno prima dell’inizio dei corsi, al fine di far conoscere gli strumenti musicali a tutta la cittadinanza. Abbiamo dato spazio ai nostri allievi, su diversi livelli, dai professionisti ai bambini alle prime armi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.