E la piazza cantò: viva l’Italia
I Bit venerdì scorso a Lodi (foto Borella)

E la piazza cantò: viva l’Italia

Applausi a “Lodi al Sole” per il concerto con le hit tricolori dei lodigiani Bit

Viva l’Italia. Quella che canta, scrivendo canzoni ora leggere e ora leggendarie, quella degli anni Sessanta e quella che l’ha seguita, cambiando pelle, ma continuando a emozionare. Come a emozionare hanno provato con la loro energia i Bit, acronimo di Be Italian, la band lodigiana che venerdì ha acceso piazza della Vittoria con un concerto-show tutto dedicato al “made in Italy”.

Sul palco Francesco Bernocchi alla voce, la debuttante Laura Colombi ai cori, Andrea Germani alla chitarra e ai cori, Flavio Filaretti alla chitarra, Lorenzo Boccalari al basso, Andrea Cappelletti alla batteria e Lorenzo Pellini alle tastiere non si sono risparmiati, anzi. “Le mani al cielo, Lodi!” è quasi un allegro grido di battaglia, con il quale i Bit invitano il pubblico a seguirli nel loro viaggio attraverso decenni di successi ed emozioni.

La debuttante Laura Colombi

Le soddisfazioni non mancano, per i più “grandicelli” e per i più giovani: da Nino Ferrer a Domenico Modugno, passando per Rocky Roberts, Gino Paoli e via a salire verso il terzo millennio, con Battisti, Alan Sorrenti, Nada, fino ai beniamini ancora sulla cresta dell’onda, come Vasco Rossi, Ramazzotti, Nek e Jovanotti. Un “juke box” umano, allegro, sognante, trascinante, che scalda la piazza oltre le colonnine di mercurio. Ma soprattutto scalda i cuori: quelli di chi, del meraviglioso mondo della musica, ama soprattutto quella italiana.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 12 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.