I versi “pendolari di Benedetti troveranno spazio su «Metro»
Mara Benedetti, la “poetessa pendolare” della Bassa, in uno scatto d’archivio effettuato in occasione dell’ottenimento di un altro premio letterario

I versi “pendolari” di Mara Benedetti saranno pubblicati su «Metro»

La poetessa di Codogno vince “GraffitiMetropolitani” e verrà il suo lavoro uscire sul quotidiano freepress

Avrà la soddisfazione di vedere pubblicata a settembre la sua poesia sulle pagine di «Metro», il diffuso quotidiano internazionale gratuito di informazione (solo in Italia stampato in 800mila copie). C’è anche la “poetessa-pendolare” codognese Mara Benedetti tra i vincitori della seconda edizione del premio nazionale di poesia “GraffitiMETROpolitani”: la sua poesia intitolata Rifugio ha conquistato l’alloro assoluto nella sezione “tema libero” del premio.
«Sono felicissima per questo premio che valorizza la mia poesia anche al di fuori del mio territorio – così ha dichiarato domenica la codognese - . Scrivere è per me una terapia che porta alla salute e al vivere bene. Io ho iniziato proprio così, dopo un periodo un po’ oscuro, trovando nella scrittura una rinascita». La poesia di Benedetti ha conquistato l’alloro assoluto nella sezione “tema libero” del premio che domenica a Roma ha dato corso alle premiazioni presso la sede di Metro, alla presenza del direttore Stefano Pacini e dei componenti la redazione, dei giudici e dei rappresentanti dell’associazione YouWras- Young Writers & Storytellers”, ideatrice del concorso che annovera come partners Lavazza e Adnav Edizioni Memoriosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.