Chiesa “dei Frati”, ritornano le statue
Santa Maria delle Grazie, nota come chiesa “dei Frati”

Chiesa “dei Frati”, ritornano le statue

Completata a Codogno la raccolta fondi per il restauro della scultura di Sant’Antonio e la realizzazione di un nuovo Bambin Gesù

Santa Maria delle Grazie a Codogno si prepara a riabbracciare due amatissime statue. La Pro Loco ha infatti comunicato che la raccolta fondi per il restauro della scultura di Sant’Antonio e la realizzazione di un nuovo “Bambinello” al posto di quello rubato nel 2011 è andata a buon fine. La speranza, adesso, è di poter ricollocare entrambe le statue nella chiesa nota come “dei Frati” per l’inizio dell’autunno.

Partita in primavera come iniziativa in omaggio al compianto dottor Luigi Gulinatti, scomparso nello scorso settembre, la raccolta fondi permetterà a Fabio Zignani, restauratore di San Fiorano, di riportare a nuova vita la statua di Sant’Antonio da Padova, rovinata da vandalismi e dallo scorrere del tempo. Il laboratorio di arte sacra di Ortisei facente capo allo scultore Giuseppe Stuflesser, fornitore pontificio specializzato in policromia, si occuperà invece di realizzare la nuova statua del Bambin Gesù.

La statua di Sant’Antonio

«La raccolta fondi ha raggiunto il suo obiettivo e le autorizzazioni al progetto ci sono tutte. Adesso il restauro della statua di Sant’Antonio e la realizzazione della nuova statua del Bambin Gesù possono finalmente partire – spiega il presidente della Pro Loco di Codogno Enrico Alloni ringraziando tutti i benefattori - Il decreto vescovile di autorizzazione al progetto è arrivato, anche l’avallo della Soprintendenza è già in essere – proseguono dalla Pro Loco - . A buon fine è poi andata anche la ricerca delle risorse necessarie a sostenere il restauro della statua di Sant’Antonio e la nuova statua del Bambin Gesù, il cui preventivo di spesa è di circa 10mila e 500 euro: la raccolta fondi aperta alla cittadinanza si è chiusa alla fine di maggio con 6mila euro di offerte raccolte, mentre la parte rimanente verrà coperta da un contributo della Fondazione Cariplo».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola mercoledì 12 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.