Un’estate “da urlo” al Caffè delle Arti
Da sinistra Ilaria Rossetti, Vittorio Vaccaro e Sara Rancati

Un’estate “da urlo” al Caffè delle Arti

Tra cabaret e musica, il locale di viale Pavia sposta in periferia il “salotto del divertimento” di Lodi

Un salotto “di periferia”, lontano dalle luci abituali del centro, ma con tutti i comfort del caso. E un cartellone di tutto rispetto, con un giugno nel segno del sorriso e un luglio a tutta musica. È la proposta per l’estate in città del Caffè delle Arti, che attraverso “Teatro dell’aia” si prepara a fare della piacevole corte del Circolo Cerri di viale Pavia l’indirizzo giusto in cui trascorrere sei serate all’insegna del divertimento.

Sergio Sgrilli

Promossa e organizzata dall’associazione Teatro Urlo con il sostegno di numerosi sponsor (Fondazione Banca Popolare di Lodi, Bluenergy Group, Farmacie Comunali Lodi, Coop Lodi, Obiettivo Casa Lodi, Be Fit e Viaggiano Insieme-Evolution Travel), la rassegna scatterà domenica 16 giugno per concludersi il 16 luglio. Ad aprirla domenica alle 21.30 sarà lo spettacolo “Dire a fare” di Vincenzo Albano, comico noto al grande pubblico per le partecipazioni a “Zelig” e “Colorado”. Un altro cabarettista “made in Zelig”, Giorgio Verduci, sarà protagonista domenica 23 con “Un giorno di ordinaria follia”, mentre il 30 giugno i riflettori si accenderanno su un altro big della risata, Sergio Sgrilli con il suo “Vento in poppa”.
A luglio inizierà invece il programma dei concerti: venerdì 5 si esibiranno i Time Escape 4Et, quartetto swing con arpa; venerdì 19 è fissata l’esibizione swing e jazz dei Das, mentre il 26 luglio saranno in scena i Vintage Pusher, band non etichettabile che affonda le radici nel blues e nel rock californiano.

«Dopo tre anni di gestione del Caffè delle Arti, abbiamo pensato di realizzare una rassegna vera e propria e di svilupparla in un luogo che non sia la solita piazza della Vittoria. La Cascina Callista presenta uno spazio unico all’interno della città», spiega l’attore e regista Vittorio Vaccaro. «Abbiamo accolto con grande interesse questa iniziativa - commenta Ezio Rana, segretario generale della Fondazione Banca Popolare di Lodi - che rispecchia le finalità del nostro statuto ed è molto importante per il tessuto sociale del territorio». Nell’attesa, venerdì 14, dalle 18.30, il Caffè delle Arti festeggerà il suo terzo compleanno: piatto forte, dalle 21, il concerto dei Meccaniska.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 11 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.