Frosio e quel formaggio che piaceva anche a Leonardo
Un buon grana per Leonardo

Frosio e quel formaggio che piaceva anche a Leonardo

L’evento tra arte e scienza casearia dedicato al genio nel 500esimo anniversario dalla morte

Più che un filo sottile, è un sapore genuino e inconfondibile quello che unisce il Lodigiano al più grande genio nella storia dell’arte. Un legame svelato da Angelo Frosio, patron e anima della scuola Bergognone, in occasione dell’evento che domenica i “Folligeniali” hanno dedicato a Leonardo da Vinci, nel 500simo anniversario dalla morte. Il grande artista, il grande inventore e il grande… gourmet, al quale piaceva tanto, quando possibile, assaggiare un po’ di buon formaggio made in Lodi.

«Da Vinci era un grande amico del musicista Franchino Gaffurio, che, quando andava in visita a Milano, portava con sé del formaggio grana, il tesoro più prezioso del nostro territorio - ha detto Frosio -. Il formaggio è la prima opera d’arte apparsa sulla terra e il latte è l’oro del mondo, un alimento fondamentale per la nostra salute. L’arte, poi, è un potenziale che possediamo tutti, perché è il fare dell’uomo».

Il grana dissotterrato dal giardino della Bergognone

Quale miglior luogo della Bergognone, fucina di opere d’arte e custode della scienza casearia, per rinsaldare questo concetto? «Il formaggio è un capolavoro della natura e dell’uomo - ha commentato Arduino Baraldi, tecnico caseario dell’ex Polenghi Lombardo, cui è spettato il compito di valutare la forma di grana stagionata dissotterrata dopo un anno dal giardino della scuola d’arte.-, peccato che ultimamente la sua produzione si sia standardizzata troppo. Sarebbe un peccato far morire tradizioni così antiche, perché perderemmo il patrimonio della nostra civiltà contadina». Parola di esperto: Leonardo, c’è da crederci, sarebbe d’accordo.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 10 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.