Roberto Minetti: la gara più dura di un campione
Roberto Minetti tra Chiara Ghilardotti e Sangermani

Roberto Minetti, la gara più dura del campione di Spartarn Race

A Radio Sange la bella storia del giovane di Retegno

Otto anni fa l’incidente in moto cui seguì l’amputazione della gamba ad appena 24 anni. Oggi il retegnino Roberto Minetti è un campione di Spartan Race, competizione estrema in cui gareggia nella categoria più tosta, la cosiddetta “Beast”: oltre 21 chilometri di percorso con più di 30 ostacoli tra salti, salite e persino prove incatenati, che affronta nonostante la protesi alla gamba destra. La domenica di Pasqua alle 14 il lodigiano sarà ospite di Radio Sange, web radio fondata dal codognese Pierluigi Sangermani, dove racconterà la sua storia, le difficoltà incontrate e le sfide vinte, l’amicizia quella vera che non ti abbandona e la “risalita”, faticosa ma grondante di soddisfazioni.

Minetti “in azione”

Il tutto nell’intervista guidata da Chiara Ghilardotti, conduttrice della rubrica Rock Box che nei giorni scorsi ha avuto modo d’incontrare il 31enne e non ha dubbi nel definirlo un “campione”: «Grazie al suo grande coraggio e alla forza di volontà ha superato i suoi limiti fisici dimostrando come esperienze terribili si possano trasformare in punti di forza - spiega -. Sono una mamma e vorrei che fosse un messaggio per i nostri ragazzi, che hanno tutto ma non sono mai contenti di niente. Roberto ha una semplicità e una delicatezza nel parlare di quello che gli è accaduto che veramente lasciano senza parole».  
La. Go.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.