Il “surfista a rotelle” conquista Mamma Rai
Nunzio Orsi a gonfie vele

Il “surfista a rotelle” conquista Mamma Rai

Il guardamigliese Nunzio Orsi, inventore dell’“arzen surf”, ospite lunedì 15 aprile di Amadeus a “I Soliti Ignoti”

A gonfie vele, dal web a Mamma Rai, su un surf a rotelle. Per la precisione, a passo di “arzen surf”, ovvero la disciplina di cui è uno degli inventori. Dopo aver conquistato una ribalta sia sulla stampa locale che su quella nazionale, il guardamigliese Nunzio Orsi si guadagna l’onore del piccolo schermo: le sue gesta e quelle degli altri appassionati del surf da strada approdano a “I Soliti Ignoti”, la trasmissione di Rai 1 condotta da Amadeus, dove sono saranno protagoniste nella puntata di lunedì 15 aprile.

Figlio della combinazione tra la parola surf e la dizione lodigiano-piacentina di argine (arzen, appunto, questo sport è di fatto la versione bassaiola del cosiddetto “wind-skate”. E nei mesi scorsi ha visto Nunzio e i suoi amici sfrecciare sulle loro tavole lungo il nastro d’asfalto che costeggia il Po a Valloria, performance che debitamente immortalate e caricate su internet hanno reso popolari gli inventori della disciplina. Tanto che di Nunzio si è accorto anche Amadues. «Dopo gli articoli usciti sul “Cittadino” e sul “Corriere” e i video caricati su YouTube ci hanno contattato dalla Rai – racconta Orsi -. È stata una bellissima avventura: naturalmente non posso svelare nulla della puntata, ma raccomando a tutti di guardarla perché sarà molto divertente».

Nella puntata in onda lunedì 15 aprile, registrata la scorsa settimana, Orsi, 55 anni di professione macellaio, farà parte del gruppo degli “ignoti” che il concorrente di turno dovrà riconoscere in base alla definizione di Amadeus. Ma la trasmissione sarà anche l’occasione per ammirare il fascino della disciplina di cui è uno dei pionieri: «Sono curioso anche io di vedermi, non ho idea di quale faccia abbia fatto di fronte alle telecamere – continua il “surfista a rotelle” -. Non pensavo che questo nostro hobby potesse attirare così tanta curiosità. Per me è un periodo molto bello, visto tra poco diventerò anche nonno di una bambina». E allora sì, avanti per davvero, a gonfie vele, anche nella vita.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 15 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.