Il Pioppo “svela” il suo nuovo spettacolo
Il Pioppo è pronto per “Delitto a carte scoperte” (foto Rosella Della Noce)

Il Pioppo “svela” il suo nuovo spettacolo

Sabato 16 a Lodi Vecchio la prova aperta di “Delitto a carte scoperte”, che debutterà a Milano il 23 marzo

Il debutto vero e proprio sarà nella grande Milano, al teatro Sant’Andrea di via Crema, la sera di sabato 23 marzo, all’interno di una rassegna dedicata alle migliori compagnie amatoriali lombarde. Ma per chi non riuscisse a resistere alla tentazione di vedere subito la nuova pièce del Pioppo, l’occasione è servita: sabato 16 marzo, infatti, la pluripremiata compagnia amatoriale lodigiana offrirà al pubblico di Lodi Vecchio una “prova aperta” di “Delitto a carte scoperte”, l’opera con la quale il Pioppo svolta dalla commedia al noir per confermare le proprie versatili qualità.

Il “collaudo” dell’opera è in programma alle ore 21 presso “Il Centro” di via Pace. E sarà l’occasione per gli attori guidati da Luciano Pagetti di mettere a puntino i meccanismi di uno spettacolo che si annuncia molto interessante. “Cucito” su misura per gli interpreti della compagnia da Enrica Manenti, “Delitto a carte scoperte” vedrà in scena ben dodici personaggi, in una storia complicata di “intrighi di famiglia”, nella quale il delitto sarà il pretesto per svelare rancori e segreti dei personaggi coinvolti.

«Avevamo voglia di lavorare su un testo contemporaneo; e stavolta non abbiamo scelto il registro brillante, ma una storia nera, di cui Enrica ha elaborato il testo e per la quale sono state create delle musiche originali da Simone Anichini. Il risultato è molto coinvolgente», assicura Pagetti. La nuova pièce, dopo l’esordio a Milano, verrà portata in scena altri teatri del territorio, per approdare a Lodi in maggio al teatro di San Bernardo, e infine nella rassegna di Lodi al Sole.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 14 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.