Oreglio fa cantare l’“Anima Popolare”
Flavio Oreglio

Oreglio fa cantare l’“Anima Popolare”

Da Peschiera allo Zelig, il poliedrico artista a febbraio presenterà il suo nuovo album

Il sipario, ufficialmente, si alzerà a metà febbraio, in un palcoscenico prestigioso come quello dello Zelig di Milano, la “culla” del cabaret d’autore che l’ha visto crescere. Prima di allora, però, Flavio Oreglio un assaggio della sua ultima creatura lo dedicherà alla sua gente, quella di Peschiera Borromeo: è qui infatti che il 2 febbraio il poliedrico artista sudmilanese comincerà ad alzare il sipario su “Anima Popolare”, un disco che promette emozioni e sorprese.

Flavio Oreglio

In Anima Popolare l’estro di Oreglio incontra quello di Staffora Bluzer. Il sound folk che riesce a ricreare la band modella un tessuto sonoro sul quale si innestano parole che narrano racconti popolari, giocano tra satira e divertissement, riscoprendo a tratti la poesia dei momenti quotidiani e perpetuando quella “via ludica all’impegno”, cui Oreglio ci ha abituati a partire dal 1985. «Staffora Bluzer sono tra i depositari della musica delle quattro province (Pavia, Alessandria, Piacenza e Genova) - spiega Flavio Oreglio -. È una zona peculiare, una sorta di terra di mezzo, dove si suonano strumenti particolari costruiti in loco. In special modo pifferi».

Se allo Zelig la “prima” ufficiale è prevista il 15 e il 16 febbraio alle ore 21, al De Sica di Peschiera Oreglio incontrerà il pubblico della sua città sabato 2 febbraio, sempre in “prime time” alle ore 21: l’occasione per condividere le prime emozioni di una... “Anima Popolare” sempre genuina, sensibile, ironica e nostalgica, tra musica, aneddoti, satira e introduzioni storiche. Un carnet perfettamente in linea con il bagaglio di questo cantastorie col sorriso sulle labbra e il folk nel cuore.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 18 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.