Settantun anni a “dettare legge”, la Costituzione è viva e vegeta
Il segretario della Fondazione De Gasperi Lorenzo Malagola, l’assessore Lorenzo Maggi e Fabrizio Marchetti della BPL

Settantuno anni a “dettare legge”, la Costituzione è viva e vegeta

Apre venerdì nel foyer dell’auditorium Bpl a Lodi la mostra storica dedicata alla nostra “Carta”

Settantuno anni fa entrava in vigore la Costituzione italiana, da molti, a torto o a ragione, definita «la più bella del mondo». La dittatura e la guerra avevano lasciato un Paese lacerato, tra bisogni materiali e ideali: un contesto che occorre tenere presente per comprendere lo spirito che animò i padri costituenti, desiderosi di ricostruire l’Italia nel segno del rispetto della persona, della democrazia e del lavoro. L’Italia è. Assemblea costituente, la rinascita di un popolo è il titolo della mostra che da venerdì (inaugurazione alle 19 nel foyer dell’auditorium “Tiziano Zalli” in via Polenghi Lombardo a Lodi) permetterà a tutti di capire meglio lo straordinario incontro tra differenti posizioni culturali e politiche che contribuì alla rinascita del nostro Paese all’indomani della Seconda guerra mondiale.

Il percorso espositivo, ideato e promosso dalla Fondazione De Gasperi di Roma e sostenuta dal Comune di Lodi, getta luce su come si arrivò alla stesura della carta attraverso il lavoro dell’Assemblea costituente, non soltanto un organo tecnico-istituzionale, ma soprattutto uno spazio di gestazione in cui si raccolsero le urgenze del popolo italiano dopo un lungo periodo di buio. La mostra è divisa in quattro sezioni. La prima, intitolata “L’Italia è distrutta” racconta le macerie materiali, morali e istituzionali del dopoguerra; la seconda, “L’Italia è amata”, descrive i tavoli di lavoro che hanno portato alla Costituzione; la terza rappresenta una provocazione, un unico muro che blocca il cammino con una sola, gigantesca scritta, “L’Italia è impossibile”, che introduce al’ultima sezione, “L’Italia è viva”, dove si riparte dall’unica possibilità che abbiamo: guardarci intorno per cercare chi vive affermando un positivo di fronte alle sfide del tempo presente.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.