Dentro l’album dei ricordi di Giambattista Scacchi
L’inaugurazione della mostra “Amarcord” del pittore santangiolino Giambattista Scacchi

Dentro l’album dei ricordi di Giambattista Scacchi

Inaugurata la personale dell’artista alla sala Girona a Sant’Angelo

Parlano gli occhi, i sorrisi appena accennati o quelli aperti, contagiosi anche dalla tela. Come se l’interlocutore fosse lì, a destinare a chi guarda accoglienza e buonumore, annullando ogni cognizione spazio-temporale e pure le leggi della fisica. Scuri gli sfondi, così da far emergere con ancora più forza un caleidoscopio infinito di dettagli, ciascun volto è un pezzetto di storia di una città, quasi a comporre un «affettuoso album di famiglia» della città stessa. Viaggio dell’arte nella storia di Sant’Angelo Lodigiano grazie alla personale di pittura di Gianbattista Scacchi, aperta sabato alla sala Girona con il titolo “Amarcord Santangiolino – personaggi e luoghi tipici di Sant’Angelo Lodigiano”.

Alla sala Girona la mostra del pittore santangiolino Giambattista Scacchi

Santangiolino doc, Scacchi è alla prima mostra personale nella sua città Natale, ma ha già firmato per la quadreria del museo della Basilica dei Santi Antonio Abate e Francesca Cabrini il ritratto di monsignor Angelo Raffaini, parroco della città tra il 1892 e il 1911. A raccontare dell’esposizione che elegge Sant’Angelo come centro di gravità permanente – attraverso i volti di chi la vive o l’ha vissuta o fermando sulla tela luoghi simbolo -, lo storico santangiolino Antonio Saletta, che ha sottolineato la qualità pittorica di opere capaci non solo di ritrarre le persone, ma anche di trasmetterne, attraverso l’espressività, tratti del carattere, uniti in «un amarcord che vuole essere un ricordo delicato e quasi intimo di persone e luoghi della comunità».

A introdurre la mostra di Scacchi, storico esponente del Gruppo Pittori Santangiolini, è stato il presidente del sodalizio artistico Angelo Savarè, che ha dato appuntamento a tutti i presenti per il 27 gennaio alle 18 per il finissage della mostra che sarà un momento di confronto e conoscenza sul tema del ritratto

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 15

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.