Un mito dal passato scalda il Lodi Blues Festival
Gli Animals and friends

Un mito dal passato scalda il Lodi Blues Festival

Tra le stelle della “Winter session” in febbraio alle Vigne anche i leggendari Animals di “The House of the Rising Sun”

Una cosa, almeno sulla carta, è certa: quella alle Vigne, l’8 e il 9 febbraio prossimi, sarà una “Winter session” da... brividi. Anche se le temperature degli appassionati, paradossalmente, sono destinate a salire vertiginosamente. Sì, perché il cartellone della sezione invernale del Lodi Blues Festival annuncia nomi davvero importanti. Stelle di oggi, internazionali e italiane, già consacrate dagli addetti ai lavori. E un nome su tutti: quello degli Animals and friends, eredi di quella band che mezzo secolo fa scolpì capolavori immortali quali “The House of the Rising Sun” o “Don’t let me be misunderstood”.

Angelo “Leadbelly” Rossi

Negli anni ’60 il gruppo piazzò addirittura 13 hits nelle classifiche assicurandosi di diritto un posto nella “rock’n’roll hall of fame” e influenzando inoltre artisti del calibro di Bruce Springsteen o del premio Nobel Bob Dylan. Oggi la formazione annovera due membri originali, John Steel (batteria) e Mickey Gallagher (tastiere), cui ai aggiungono Roberto Ruiz al basso e Danny Handley, straordinario chitarrista e cantante. Gli Animals and friends suoneranno nella seconda serata, per chiudere in bellezza la rassegna, preceduti da due grandi del panorama blues italiano come Angelo “Leadbelly” Rossi & Roberto Luti.

Anche il menù della serata inaugurale, in programma venerdì 8 febbraio, è comunque di quelli da non perdere. Ad aprire il programma saranno i i Superdownhome, power-duo rivelazione della passata stagione che propone un rural-blues torrido e dirompente che innerva di folk e rock la tradizione del Mississippi. Dopo di loro spazio a Matt Schofield, pluripremiato chitarrista, cantante e compositore inglese ora di base negli Stati Uniti, inserito da “Guitar & Bass Magazine” tra i primi dieci chitarristi blues britannici di tutti tempi accanto a leggende come Eric Clapton e Peter Green.

I Superdownhome

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 8 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.