Un tuffo in note tra dolci ricordi con la canzone del primo ’900
La Petitorchestre al completo in una recente fotografia; la band sarà ospite stasera al Comunale di Casale

Un tuffo in note tra dolci ricordi con la canzone del primo ’900

La Petitorchestre protagonista giovedì sul palcoscenico del teatro “Carlo Rossi” a Casale

Polvere di stelle con un pizzico di jazz. Si riassume così l’appuntamento di giovedì sera (alle ore 21) sul palco del teatro “Carlo Rossi” di Casale per il secondo appuntamento del cartellone musica. In scena una “piccola orchestra” di grandi artisti: un ensemble musicale, la Petitorchestre composta da Giuseppe Cesaro al pianoforte, Max Pierini al contrabbasso, Mauro Mengotto alla batteria, Simone Del Baglivo alle chitarre e alle percussioni; e il trio “Les Triplettes”, con Susa Zamberlan, Sandhya Nagaraja, Monica Dellavedova.

Il teatro Carlo Rossi di Casale

Proprio quest’ultima presenta così la serata, all’insegna della musica che va dagli anni Venti agli anni Quaranta del Novecento: «Il nostro è un repertorio che possiamo definire internazionale - spiega il soprano -. Non ci limitiamo alle canzoni del trio Lescano o del Quartetto Cetra, giusto per intenderci, ma spaziamo anche nel musica francese ed inglese, oltre che americana naturalmente. Cantiamo in trio, ma anche con duetti e con brani da solista». «Oltre alle canzoni – continua la cantante – abbiamo un testo originale, che fa da collegamento a tutti i brani proposti. C’è solo una citazione di Brecht, per il resto il lavoro è nostro. Quindi si passa dal teatro vero e proprio, alla musica che non è solo swing o jazz, ma anche canzoni più leggere e melodiche. Un repertorio forse un po’ retrò, ma che negli ultimi anni sta tornando abbastanza di moda».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.