Nella Veglia in piazza per Santa Lucia una mensa con il sapore della fratellanza
Un momento della Veglia per Santa Lucia (foto Borella)

Nella Veglia in piazza per Santa Lucia una mensa con il sapore della fratellanza

Colorata, allegra e toccante performance collettiva mercoledì sera a Lodi nel nome della solidarietà e della pace tra i popoli

Nata 32 anni fa dall’iniziativa di un gruppo di insegnanti guidati da Giannetta Musitelli, la Veglia di Santa Lucia ha portato anche quest’anno nel centro di Lodi una festa che annuncia la venuta della Santa dei doni. Realizzata grazie al contributo della Fondazione Banca Popolare e curata dal Laboratorio degli Archetipi, la Veglia ha visto protagonisti mercoledì sera nello spazio di piazza della Vittoria i bambini delle elementari Francesca Cabrini e quelli del Doposcuola popolare, gli studenti del Maffeo Vegio, il gruppo Fili Sospesi, gli ospiti del Melograno di San Colombano al Lambro e quelli dello Sprar del Comune di Lodi-Associazione Progetti Insieme, in collaborazione con l’Associazione Lodi-Carthagine e l’Associazione Pierre.

L’azione scenica in piazza

L’azione scenica ideata da Giacomo Camuri, realizzata da Andrea Butera e Sabina Inzaghi e accompagnata dalle musiche di Carlo Cialdo Capelli, era costruita attorno al tema del cibo, percorrendo tre momenti centrali nel tempo dell’attesa. Mentre la voce recitante di Claudio Raimondo ha illustrato la scrittura e l’invio delle letterine a Santa Lucia da parte dei bambini (scritte dagli alunni delle scuole coinvolte) che in esse non si sono limitati a chiedere doni, ma hanno espresso i loro desideri di pace, di fraternità, di solidarietà.

Il risultato è un’emozione che diventa tangibile quando la fiamma del focolare riscalda e illumina l’ambiente e viene imbandita una mensa aperta a tutti. Attorno alla quale finalmente il freddo dentro i cuori si dirada e si trasforma nel calore della condivisione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.