L’arte che “salva” la nostra storia: nuova vita per i ritratti di Novello
I sei ritratti di Giuseppe Novello che completano il progetto raffigurano Guido Alberici, Felice Goldaniga, Gina Bignami, Paolo Bignami, Cesare Bignami e Rachele Bignami

L’arte che “salva” la nostra storia: nuova vita per i ritratti di Novello

Con questo intervento si completa il restauro delle dieci tele della quadreria dell’ospedale realizzate tra il 1947 e il 1969

Salvare l’arte per salvare la storia di un territorio. Riparte il progetto “Salviamo la nostra storia” finalizzato al recupero dei 72 ritratti dei benefattori dell’ospedale di Codogno e si completa il restauro delle opere realizzate da Giuseppe Novello per il nosocomio della Bassa. Sono infatti tutti dell’artista codognese i sei quadri che – grazie alla generosità del territorio – saranno presto sottoposti a restauro.

Il ritratto del dottor Cesare Bignami

Si chiude quindi il cerchio sulle dieci tele della quadreria dell’ospedale realizzate tra il 1947 e il 1969 da Giuseppe Novello. Dei sei quadri che andranno adesso in mano ai restauratori, quattro – ovvero i ritratti dei benefattori Guido Alberici, Felice Goldaniga, Gina Bignami e Paolo Bignami - sono finanziati dalla Fondazione Banca Popolare di Lodi, che è partner del progetto “Salviamo la nostra storia”. A sostenere il restauro dei restanti ritratti dei benefattori Cesare Bignami e Rachele Bignami è invece il notaio codognese Cesare Bignami. L’originalità del progetto di recupero delle opere sta tutta nel metodo di finanziamento dei restauri, che invita enti, associazioni e semplici cittadini ad “adottare” le tele, sostenendone il costo del recupero. Per agevolare le “adozioni”, è disponibile anche uno schedario dettagliato dei singoli quadri, riportante le condizioni della tela ed il relativo costo di restauro. Una modalità che dal 2012 ad oggi ha permesso di restaurare ben 14 quadri.

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 13

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.