Cresce ancora la pattuglia dei lodigiani a Rockin’ 1000
Il logo di Rockin’ 1000 2018

Cresce ancora la pattuglia dei lodigiani a Rockin’ 1000

Il mega-concerto quest’anno si terrà sabato 21 allo stadio Franchi di Firenze

Sarà una spedizione estremamente nutrita quella dei lodigiani all’edizione 2018 di Rockin’ 1000, il più grande concerto del mondo arrivato alla sua quarta edizione: l’appuntamento è previsto per sabato 21 luglio allo stadio Artemio Franchi di Firenze. E da Sudmilano e Lodigiano stanno mettendo gli strumenti nel bagagliaio in parecchi, pronti a valicare l’Appennino. Per partecipare a questo concerto che sin dalla sua prima edizione ha il sapore dell’happening.

Vanes Moro

L’elenco comprende: da San Donato Pietro Cortese (batteria), Daniele Ravizza (voce), Lucia Cavazzin (voce); da San Giuliano Massimiliano Pugliese (sassofono); da Casalmaiocco Vanes Moro (batteria); da Tavazzano e Villavesco Alfonso Incoronato (chitarra); da Lodi Armando Magistrati (basso); da Casalpusterlengo Francesco Lupi (batteria) e Claudia Lacchini (voce). Una pattuglia niente male per arricchire un ensemble che per la precisione supera di un bel pezzo il migliaio, avvicinandosi ai millecinquecento esecutori per i diciotto brani in scaletta.

«La preparazione per lo spettacolo parte con mesi di anticipo - racconta Vanes Moro di Casalmaiocco, uno dei veterani del megaconcerto -. Gli arrangiatori di ogni famiglia di strumenti preparano e caricano i tutorial da studiare sul sito del Rockin’ 1000. Sfruttiamo tutti i momenti buoni per entrare nei brani, seguendo le istruzioni nei minimi dettagli. Quando poi il singolo è sufficientemente preparato nascono gruppi divisi per territori, che si trovano a provare in più strumenti cominciando ad amalgamare i suoni. Due o tre giorni prima dell’evento ci si trova a montare gli strumenti per le prove generali».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino in edicola giovedì 12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.