Carlotta Dalia, giovane talento per il festival della chitarra
Carlotta Dalia durante il concerto in Santa Chiara nuova

Carlotta Dalia, un giovane talento illumina il festival della chitarra

Domenica in Santa Chiara Nuova grandi applausi per l’appuntamento con la stagione

Insieme a lei, sul palco, sono salite anche tre “muse”: la grazia, il talento e la gioventù. E se l’ultima non rappresenta un merito ma serve comunque a rendere il tutto più “fresco” e leggero, le prime due sono qualità che Carlotta Dalia ha affinato e sviluppato nel corso della sua (breve) carriera, raggiungendo, a 19 anni ancora da compiere, livelli quasi impensabili per artisti molto più maturi e rodati. La chitarrista toscana, una delle stelle più luccicanti nel panorama nazionale delle sei corde, ha deliziato il numeroso pubblico della Stagione internazionale di chitarra classica grazie a una sicurezza di tocco e a una tecnica straripante mai fine a se stessa, sempre al servizio delle composizioni affrontate.

Il pubblico in Santa Chiara nuova

Il concerto in scena domenica pomeriggio nella splendida cornice del coro affrescato di Santa Chiara nuova si è aperto con due trascrizioni per chitarra di Domenico Scarlatti, la Sonata K14 e la Sonata K162: attraverso la sua sensibilità artistica, Carlotta Dalia ha confermato quanto sosteneva un “gigante” come Hector Berlioz, ossia che la chitarra è un clavicembalo espressivo. L’esibizione è proseguita con la Sonata in La maggiore di Niccolò Paganini, affrontata con spigliatezza, nonostante i passaggi virtuosistici, proposti con raffinata cantabilità.

Il prossimo concerto della Stagione internazionale di chitarra classica sarà inserito nel cartellone di Lodi al sole: l’appuntamento è in programma l’8 luglio (ore 17) al Tempio Civico dell’Incoronata, il “gioiello” d’arte cittadino che sarà teatro dell’esibizione del chitarrista romano Flavio Nati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.