Verdi lettore (e amante) dei classici, la sfida lodigiana di Finazzer Flory
Da sinistra Chiodaroli, Finazzer Flory e Maggi alla presentazione (Borella)

Verdi lettore (e amante) dei classici, una sfida lodigiana per Finazzer Flory

Uno spettacolo fra teatro e musica venerdì prossimo alla Fondazione Maria Cosway

Luogo migliore, probabilmente, non esiste per portare in scena Verdi legge Verdi, lo spettacolo fra teatro e musica diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory e realizzato in collaborazione con Regione Lombardia e l’Accademia del Teatro alla Scala. Venerdì 18 maggio (ore 21, ingresso libero) la pièce sbarcherà infatti nella Sala della musica della Fondazione Cosway di Lodi (piazzale Zaninelli 13), spazio prestigioso sul cui soffitto – quasi per un curioso “scherzo” del destino – sorgono i bassorilievi di Giuseppe Verdi, Alessandro Manzoni e Dante Alighieri, tre dei personaggi dell’opera portata in scena da Finazzer Flory. L’attore e drammaturgo (ed ex assessore al Comune di Milano), accompagnato in scena dalla pianista giapponese Yuna Saito, ha scelto di esplorare la biografia di Verdi attraverso un’originale chiave interpretativa, dando voce allo stesso compositore con una selezione di lettere originali dedicate all’Italia, alla musica, alla politica, all’arte, e a tre sue grandi passioni: Dante, Manzoni e Shakespeare.

Massimiliano Finazzer Flory

V erdi legge Verdi ” è un titolo scelto perché dietro al compositore c’è un uomo che scrive e che legge, innamorato de I promessi sposi e delle opere di Dante. «Ma Verdi legge anche se stesso ed è alla ricerca di un padre spirituale che ha trovato in Shakespeare». . «Lodi, inoltre, è la città di origine di Giuseppina Strepponi, seconda moglie di Verdi e figura fondamentale nella sua carriera di compositore – spiega Finazzer Flory -. Lo spettacolo alterna prosa e musica: durante il monologo racconterò il Verdi giovane, il Verdi adulto e il Verdi filosofo, tre fasi che andranno a intrecciarsi tra loro».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino in edicola lunedì 14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.