Una produzione “giapponese” delle Vigne in scena a Milano
Lo spettacolo andato in scena nel 2016 a Lodi

Una produzione “giapponese” delle Vigne in scena a Milano

Lo spettacolo “Fushikaden. Tenka no emotions” selezionato per la rassegna del Premio Teresa Pomodoro

Palcoscenico milanese per uno spettacolo “nato” a Lodi. Approda nella metropoli meneghina (il 17 e 18 gennaio allo Spazio teatro No’Hma, via Orcagna, 2, ingresso libero) lo spettacolo Fushikaden. Tenka no emotions, (Lo spirito del fiore - Le mozioni del mondo) una produzione del teatro alle Vigne in collaborazione con Asian Studies Group. Rappresentato per la prima volta a Lodi nel 2016 per le celebrazioni dei 150 anni di relazioni tra Italia e Giappone, ora lo spettacolo è stato selezionato per la rassegna internazionale del Premio Teresa Pomodoro e viene “lanciato” in uno scenario di più ampio respiro.

Da destra Piera Rossi delle Vigne, Paolo Cacciato, l’assessore Lorenzo Maggi e gli interpreti

Paolo Cacciato, dell’Associazione Asian Studies Group, regista dello spettacolo, ha sottolineato lo stretto rapporto con il teatro lodigiano, spiegando anche le ragioni del successo di questa performance definita: «Una specie di romanzo interculturale, che racconta, senza bisogno delle parole, l’incontro di due culture lontane, che però trovano momenti di affinità e di condivisione. Si parte da suggestioni del teatro No per accogliere spunti della tradizione lirica occidentale, della musica giapponese, con le percussioni Taiko, e del teatro danza occidentale».

La prova aperta di venerdì al teatro alle Vigne

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.