In pochi giorni già 11 denunce, coppia trovata a fare il picnic
Famiglia in gita ciclistica a San Donato MIlanese (Canali)

In pochi giorni già 11 denunce a San Donato

In tanti fuggono alla vista delle pattuglie della polizia locale, trovata una coppia che faceva picnic

A San Donato vedono gli agenti della polizia locale e scappano. In un solo giorno, gli agenti mercoledì hanno denunciato sei persone, due inseguite dopo il tentativo di fuga, mentre altre dieci hanno tagliato la corda prima di essere identificate. È il risultato di un’attività di controllo capillare, coordinata dal dirigente Guido Fabio Allais, che ha portato a undici denunce in dieci giorni.

Troppi cittadini non rispettano il decreto del presidente del consiglio per il contenimento dell’emergenza sanitaria, consapevoli di commettere un reato, tanto è vero che al passaggio della volante cercano di dileguarsi. Singolare l’episodio che è avvenuto nel pomeriggio, in piazza Tevere, quando tre uomini sui 50 anni sono stati sorpresi dall’equipaggio e sono scappati. Uno è riuscito a dileguarsi, mentre un 58enne è stato fermato e denunciato dopo un breve inseguimento. Il terzo è stato rincorso fino a casa, ha cercato di chiudere il portone in faccia agli inseguitori e quindi è salito fino al suo appartamento, ma è stato bloccato e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e per la violazione del decreto di emergenza sanitaria.

Durante i controlli, la polizia locale ha denunciato altre quattro persone, due coppie, una delle quali stava godendo della bella giornata con un picnic al parco. Ci sono state anche, come dicevamo, molte fughe. In fondo a via Di Vittorio, dove ci sono i giardini, sono stati pescati 6-7 trentenni che parlavano bevendo la birra seduti sulle panchine che hanno battuto in ritirata prima che gli agenti potessero identificarli.

A Poasco due signore sulla quarantina, vista la pattuglia in strada, si sono rifugiate all’interno di un palazzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.