Inferno in A1: ecco come i portavalori sono riusciti a sfuggire all’assalto - VIDEO
I rilievi della polizia scientifica

Inferno in A1: ecco come i portavalori sono riusciti a sfuggire all’assalto - VIDEO

I furgoni della Battistolli stavano trasportando svariati milioni di euro

Carlo Catena

(Aggiornamento ore 14) Il convoglio di furgoni blindati trasportava secondo gli inquirenti svariati milioni di euro ma la Battistolli Group non comunica gli importi per scelta aziendale e perché questo tipo di trasporti raccoglie plichi di diversi clienti e con somme variabili.

(Aggiornamento ore 13) Appello della questura e della polizia stradale di Lodi per l’assalto ai blindati di questa notte nei pressi dell’autogrill di San Zenone sull’A1: chi fosse in possesso di fotografie o filmati, magari anche ripresi dalle Dash cam di automobili o camion in transito dalle 23 alle 24, e vivamente pregato di contattare la squadra mobile della Questura di Lodi o la Polizia Stradale di Lodi o di Guardamiglio per permettere l’acquisizione delle riprese che potrebbero rivelarsi preziose per l’individuazione del commando.

(Aggiornamento ore 12) Si arricchisce di particolari con il passare delle ore la ricostruzione della tentata rapina a un convoglio di tre furgoni blindati della ditta Battistolli in viaggio questa notte in A1 da Milano a Bologna con un ingente carico di denaro contante. Alle 23 il commando ha creato barriere di fuoco incendiando quattro o più veicoli sulle carreggiate sud e nord dell’autostrada, tra il cavalcavia della provinciale 115 presso Lodi Vecchio e la Gallinazza di San Zenone. I conducenti dei blindati hanno trovato il rallentamento già poco prima dell’autogrill e hanno deciso di non fermarsi in colonna per motivi di sicurezza, quando un tir che trasportava una ruspa ha tamponato uno dei furgoni. A quel punto nonostante una gomma a terra il conducente ha sterzato nell’autogrill di San Zenone Ovest, seguito dai due furgoni di scorta, e il convoglio é rimasto fermo nel parcheggio, dove già si trovava una pattuglia della polizia stradale che ha prestato immediatamente assistenza. Già in nottata il carico da centinaia di migliaia di euro è stato rilevato da altri blindati e portato a destinazione. Si ritiene che la ruspa sarebbe servita per sventrare il blindato con il denaro.

(Aggiornamento ore 10) Erano tre i furgoni blindati nel mirino del commando di 15 o più persone che martedì sera poco dopo le 23 ha incendiato diversi veicoli nelle corsie nord e sud dell’A1 all’altezza di Lodi Vecchio per cercare di bloccarli allo scopo, la polizia ne è certa, di rapinarli.I conducenti dei portavalori però hanno dribblato gli ostacoli in carreggiata e hanno proseguito la loro corsa verso sud mandando in fumo la rapina.

Incendiate anche almeno 7 auto all’ingresso di un cancello per la manutenzione autostradale cui si accede dalla provinciale 204 che passa da Santa Maria in Prato, allo scopo di depistare e ritardare i soccorsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.