Riparte da San Donato la battaglia per il prolungamento della metro
I componenti del comitato a favore del prolungamento della metropolitana al presidio di piazza Bobbio (foto Canali)

Riparte da San Donato la battaglia per il prolungamento della metro

Il comitato “C6” si conferma contrario a ogni tipo di alternativa

Prolungare la metropolitana, riparte la mobilitazione e questa volta «ci muoveremo assieme per rimarcare come su un tema del quale si parla da decenni non siamo più disposti ad accettare rimandi, promesse e inaccettabili scuse». Tornano a farsi sentire, con un primo appuntamento sabato scorso in piazza Bobbio a San Donato – ma con l’intento di ripetere anche le prossime settimane e presentarsi in altre piazze e altri comuni – quelli del “C6”, comitato che mette insieme diverse componenti territoriali e che è più che mai deciso a riaccendere l’attenzione sui “#prolunghiamolagiallaDay”. Il banchetto, al quale hanno partecipato, oltre a rappresentanti di San Donato, anche amministratori e aderenti di diversi comuni dell’area del Sud-est Milano – Pantigliate e Mediglia in primo piano, ma l’obiettivo «coinvolge tutti – spiega Gianni Fabiano, vicesindaco di Mediglia e tra i promotori dell’iniziativa – da San Donato fino a Paullo» - è stata la prima occasione per tornare a raccogliere firme a sostegno della richiesta di un progetto «reale e concreto di prolungamento della linea metropolitana in un quadrante che è da decenni in forte sofferenza». Firme anche per la richiesta di installare una centralina di monitoraggio, «per dimostrare come lungo l’asse della Paullese – ribadiscono i promotori del C6 – la situazione inquinamento non sia più tollerabile».

Continua la battaglia per la metro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.