Cliente picchiato e rapinato davanti a un bar, un 18enne arrestato a Tavazzano
Pattuglia dei carabinieri di Tavazzano

Cliente picchiato e rapinato davanti a un bar, un 18enne arrestato a Tavazzano

I carabinieri hanno individuato due romeni come presunti autori del pestaggio di un 32enne a Sordio nel gennaio scorso, per il più giovane la procura per i minorenni fa scattare le manette

Tavazzano

Di Tavazzano era la vittima, e qualche mese dopo sempre a Tavazzano sono scattate le manette: un romeno di 18 anni, formalmente residente a Pavia, è stato arrestato nelle scorse ore dai carabinieri in esecuzione di un ordine di carcerazione della procura per i minorenni di Milano con l’accusa di essere uno dei due rapinatori che nel gennaio scorso avevano riempito di botte un uomo di 32 anni a Sordio, davanti a un locale pubblico, per rapinarlo di 150 euro e, non contenti, anche del giubbotto e del telefono cellulare.

La rapina si era verificata un sabato sera e la vittima aveva immediatamente denunciato l’accaduto ai carabinieri di Tavazzano, finendo poi in ospedale per contusioni varie ed escoriazioni, per una prognosi di sette giorni salvo complicazioni.

I militari si erano messi subito al lavoro raccogliendo le immagini delle telecamere, pubbliche e private, che potevano aver immortalato l’aggressione e anche l’arrivo o la fuga di persone sospette, e già nel mese di febbraio avevano effettuato le comunicazioni di notizia di reato. A carico di un romeno di 24 anni e di un connazionale all’epoca 17enne, quello colpito ieri dall’ordine di custodia cautelare.

La posizione del 24enne, anche lui formalmente residente a Pavia, è invece al vaglio della procura della Repubblica di Lodi. I due sospettati sarebbero stati riconosciuti, fotograficamente, da alcuni testimoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.