Maxi blitz nell’area di via Lambro: fermata la banda dei “riciclatori”
Un momento dell’operazione della polizia locale

L’area di via Lambro nel mirino dei vigili: presa la banda dei “riciclatori”

San Donato: sei indagati per ricettazione e reati ambientali, sequestrati otto veicoli di dubbia provenienza

Una vera e proprio terra di nessuno, che era già stata al centro di controlli e contestazioni, La polizia locale mette i sigilli alla rimessa dei veicoli rubati in via fiume Lambro e denuncia a piede libero sei persone per ricettazione e riciclaggio, a cui si aggiungono i reati ambientali. Per il momento ne sono stati contati otto oggetto di furto su una cinquantina di dubbia provenienza. Sei le persone nei guai.

L’area posta sotto sequestro

Sul luogo del sequestro le forze dell’ordine hanno trovato anche droga e una discarica abusiva di materiali non autorizzati, tra cui molti rifiuti speciali.

Tra le sei persone indagate a vario titolo figura il proprietario dell’appezzamento (M. P., 60 anni di Pavia), i due gestori (R. S. e S. M., pregiudicati di origine calabrese, di 70 e 55 anni), due rom che avevano libero accesso al deposito (M. R. di 55 anni di Roma e l’altro D. R. di 44 anni del campo nomadi di via Triboniano) e un sudamericano (S. L., 35 anni, origini brasiliane ma di fatto residente in Portogallo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.