Santa Chiara, per il “dopo Bertoli” un accordo politico sul presidente
Uno scorcio di Santa Chiara

Santa Chiara, spuntano i primi nomi per il “dopo Bertoli”

Grandi manovre per il futuro della casa di riposo di via Gorini

Il futuro, a Santa Chiara, comincia adesso. Finita l’era del presidente Luciano Bertoli, designato ancora nel 2005 dall’ex sindaco Lorenzo Guerini, spuntano i primi nomi per l’ingresso nel nuovo cda chiamato a gestire la casa di riposo di via Gorini. Tra i nomi in corsa ci sono Roberto Masticò, un passato in Alleanza per Lodi e candidato in Lodi civica, la lista promossa dall’ex presidente del consiglio comunale di Lodi, Gianpaolo Colizzi, Esterino Cipolla, già presidente di Giona, mentre il Pd sta lavorando a una candidatura unica di coalizione che sappia anche raccogliere consensi nell’opposizione in Broletto. Ma anche la coalizione Maggi rivendica la guida della fondazione.

Per chiudere ogni intesa restano ancora una decina di giorni: le domande devono essere protocollate entro le 12 del 20 settembre. Questo tempo permetterà anche alla coalizione Casanova-Maggi di chiudere il discorso nomine.

Il decreto di nomina è del sindaco. Le precedenti designazioni risalgono ancora al centrosinistra, quando il primo cittadino era Simone Uggetti.

L’incarico per il nuovo cda avrà una durata di cinque anni. Per la selezione dei sei membri, sarà prevista anche un’audizione pubblica nella sala della pace in municipio, l’appuntamento è il 24 settembre alle ore 10.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.