Un nuovo corpo di volontari contro il degrado e per l’ambiente
Rifiuti abbandonati da incivili lungo la roggia Mulazzana a Codogno

A Codogno un nuovo corpo di volontari a difesa dell’ambiente

La giunta vuole istituire le Guardie ecologiche comunali

Andrea Bagatta

“Ronde” di volontari contro il degrado e l’abbandono di rifiuti in Codogno. L’amministrazione comunale presenterà a settembre con un doppio passaggio in giunta e in consiglio comunale il regolamento che istituisce le Guardie ecologiche volontarie comunali, un corpo di volontari opertativi contro vandali e furbetti dell’ambiente.

Una bozza del duplice regolamento, organizzativo e dei volontari, è arrivata sul tavolo del sindaco Francesco Passerini in questi giorni, e a settembre avrà i suoi passaggi ufficiali con l’idea di costituire il corpo, volontari permettendo, già in ottobre e renderlo operativo immediatamente.

«Non si tratta di ronde di alcun tipo – precisa il primo cittadino -. Si tratta di un gruppo di volontari che aderiranno spontaneamente e che avranno compiti e incarichi simili a quelli del corpo delle Guardie ecologiche volontarie della Provincia, ma che opereranno in ambito cittadino, solo a Codogno».

Da capire il loro potere sanzionatorio: se sarà diretto e cioè saranno investiti direttamente della possibilità di elevare delle sanzioni, oppure indiretto, se cioè dovranno segnalare alla polizia locale che poi si occuperà di redigere il verbale. In ogni caso, potranno arrivare multe agli incivili. «Stiamo valutando tutti gli ultimi aspetti proprio in questi giorni» spiega Passerini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.